Assunzioni scuola, no all'accordo Miur e Mef: comunicato
Assunzioni scuola, no all'accordo Miur e Mef: comunicato

Comunicato congiunto sulle Assunzioni scuola: CoNaVinCoS, Coord. Naz. GaE, Comitato Tutela Precari GaE Infanzia
“Siamo rimasti alquanto costernati dal presumibile accordo tra MIUR e MEF, che ha approvato solo 3535 posti comuni da consolidare in organico di diritto, 800 posti per l’organico potenziato dell’infanzia e 1162 posti aggiuntivi negli Istituti Professionali. Ci uniamo alla richiesta delle sigle sindacali FLC Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola, ritenendo che tale incremento non sia assolutamente in linea con le assunzioni previste per un corretto scorrimento (e/o svuotamento) delle GaE e le cattedre previste dal Concorso 2016. Inoltre, tale previsione di posti, rende alquanto insensato il nuovo percorso di reclutamento previsto con i nuovi concorsi (vista l’assenza di posti).
Incondivisibile la scelta di non stabilizzare i posti di sostegno (soprattutto al Sud), da anni attivati in deroga. Dulcis in fundo, la presunta necessità, da parte del MEF, di tagliare i posti al Sud Italia, è assolutamente inadeguata ed inammissibile.”

Potrebbe interessarti:  Docenti: due parole sul disagio generale degli educatori (comunicato)

Tabella dati con le assunzioni

“Pertanto, forniamo nuovamente la tabella dati con le assunzioni, nel primo anno, nelle regioni del Sud, in merito al Concorso 2016:

Che MIUR e MEF affrontino la questione in modo coerente. 
 
Per una sensibilizzazione mediatica, già stiamo twittando insieme, con gli hashtag
#TrasformazioneOrganicoDiDiritto #StabilizzareSostegnoAlSud e #NonTagliateIpostiAlSud insieme ai riferimenti di MIUR, MEF e sigle sindacali coinvolte.”