Primarie PD, Martina fa la corte agli insegnanti: “Uguaglianza inizia a scuola”
Primarie PD, Martina fa la corte agli insegnanti: “Uguaglianza inizia a scuola”

Politica, ultime notizie al 30/4 – L’attuale segretario reggente del PD Maurizio Martina inizia a sbottare dopo le dichiarazioni non concordate di Matteo Renzi durante l’intervista di Fabio Fazio a Che Tempo che Fa. Quelle dichiarazioni pesano come macigni. Il secco no di Renzi ad un governo M5S-PD innescano una miccia che potrebbe portare ad una frattura insanabile all’interno del partito democratico.

“Che tempo che fa” nel PD? Se dovesse esserci una bufera sarà tutta colpa di Matteo Renzi

Il segretario reggente Martina è letteralmente infuriato dopo le dichiarazioni a sorpresa di Matteo Renzi a “Che tempo che fa”. Ritenendo gravi le dichiarazioni dell’ex segretario durante quella trasmissione, il reggente del PD cercherà di esternare tutti i suoi disappunti giovedì prossimo durante i lavori in direzione. Della stessa opinione sarebbe anche Franceschini, il quale attacca lo stesso leader occulto fiorentino: «Renzi si è trasformato in un Signornò, bisogna fare chiarezza». Il prossimo 3 maggio, finalmente, per il PD arriverà il momento di mettere tutto in chiaro. Primo tra tutti il ruolo occulto del senatore Matteo Renzi.

Loading...

La preoccupazione politica del segretario reggente Maurizio Martina: “Il PD rischia l’estinzione”

Quello sentito in queste ore è un Maurizio Martina furibondo e poco diplomatico. Attacca Matteo Renzi rendendolo colpevole di egocentrismo e soprattutto di non fare gli interessi di un partito la cui anima si fonda geneticamente sulla collegialità. Dice Martina: «Ritengo ciò che è accaduto in queste ore grave, nel metodo e nel merito». Preoccupato del futuro del PD, Martina aggiunge: «Così un Partito rischia solo l’estinzione e un distacco sempre più marcato con i cittadini e la società».

Troppi leader nei Dem. Il numero è imprecisato, ma Renzi resta sempre il segretario ombra fino a quando non si estinguerà il PD

Il segretario ombra del PD, Matteo Renzi, fa perdere la pazienza al pacato reggente Maurizio Martina, renziano di primo pelo. Lo stesso reggente spezza il suo silenzio dopo l’intervista di Matteo Renzi a Che tempo che fa che, a quanto pare, non gli è andata proprio giù. La sua entrata a gamba tesa su Matteo ha sicuramente una motivazione: la chiusura ad una ipotesi di governo con il M5S, senza che i due ne avessero parlato prima. Ad avvalorare questa tesi una frase del reggente che non lascia dubbi: «Servirà una discussione franca e senza equivoci perché è impossibile guidare un partito in queste condizioni e per quanto mi riguarda la collegialità è sempre un valore, non un problema».
Fonte: La Stampa