Scuola, diplomati magistrali ultime notizie: oggi vertice al Miur, pressing per una soluzione
La questione dei diplomati magistrali, ancora una volta, al centro dell’attenzione del mondo scolastico. Il quotidiano economico ‘Italia Oggi’ ha scritto che, nella giornata odierna, martedì 8 maggio 2018, è previsto un nuovo incontro al Ministero con i sindacati. Un incontro in cui il Ministero dell’Istruzione potrebbe illustrare i dettagli riguardanti un’ipotesi di soluzione ‘politica’ per la vertenza dei docenti assunti con contratto a tempo indeterminato e in possesso del solo titolo del diploma magistrale ante 2001-2002.

Diplomati magistrali ultime notizie: vertice al Miur previsto per oggi, martedì 8 maggio

L’unica incognita sull’incontro al Miur è dovuta alla svolta politica data dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in merito alla formazione del nuovo Governo: l’incontro, in tal caso, potrebbe slittare.

Diplomati magistrali, Mario Pittoni (Lega): ‘Cercheremo di mettere il Governo in condizioni di agire con urgenza

A questo proposito, il responsabile scuola della Lega, onorevole Mario Pittoni, ha scritto un breve messaggio sul proprio profilo Facebook. Ecco il testo dello scritto postato dall’esponente del partito del Carroccio: “L’operazione con cui cercheremo di mettere il Governo in condizione di agire d’urgenza sul precariato della scuola per non mettere in difficoltà l’intera struttura ministeriale alla vigilia del nuovo anno scolastico, è partita. Per ora non chiedetemi di più”

Potrebbe interessarti:  Concorso infanzia e primaria ultime notizie: Pittoni 'Nota importante su decreto di esecuzione post scadenza bando'

Diplomati magistrali, sindacati: ‘Serve provvedimento legislativo che tuteli ogni legittimo interesse’

Anche i sindacati Flc-Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Uil scuola e Gilda stanno facendo pressing affinché si arrivi ad una ‘soluzione di straordinaria amministrazione che preveda l’emanazione di un provvedimento legislativo e che tenga nella dovuta considerazione ogni legittimo interesse, per essere pienamente rispondente a principi di equità e giustizia sociale’.