Texas, fanatico spara in una scuola di Santa Fe: le vittime
Texas, fanatico spara in una scuola di Santa Fe: le vittime

Il fattaccio che riportiamo in questo articolo è accaduto in Texas. Un uomo armato di fucile è entrato in un liceo di Santa Fe, facendo fuoco. La scuola è stata circondata dalle Forze dell’ordine. Come leggiamo su Repubblica.it, il folle è stato arrestato dai poliziotti dopo uno scambio di colpi. A confermarlo, il vicepreside dell’istituto e la stessa polizia. Al momento, le autorità scolastiche parlano di un ‘numero imprecisato di feriti’. Media locali hanno affermato che la sparatoria avrebbe avuto come risultato otto morti. Pare che l’autore del misfatto sia proprio uno studente della scuola.

Texas: le testimonianze di una studentessa

Una studentessa, intervistata dal canale KTRK di Houston, ha dichiarato di aver visto una giovane donna con una gamba insanguinata, mentre i suoi compagni fuggivano. Qualcuno, forse uno dei docenti dell’istituto, ha azionato l’allarme antincendio. La ragazza ha dichiarato: ‘Pensavo fosse un’esercitazione, ma un nostro insegnante ci ha detto di correre fuori della scuola’. La studentessa, a causa del caos e del panico che si era generato, ha detto di non essere riuscita a vedere chi possa aver iniziato la sparatoria. Lei e i suoi compagni sono riusciti a lasciare l’istituto, grazie ad una porta secondaria all’interno della loro aula. Tuttavia, tali informazioni non sono state confermate dalle autorità, almeno per il momento.

Potrebbe interessarti:  Siena, a scuola con la droga: scattata denuncia per uno studente

Sparatoria in Texas, le parole di Donald Trump

Intanto, il presidente USA Donald J. Trump ha diffuso un tweet riguardo l’accaduto: ‘Sparatoria in una scuola nel Texas. Le prime notizie non sembrano buone. Dio benedica tutti’. Nel frattempo, le prime immagini rese note dagli elicotteri che hanno sorvolato la zona, mostrano poliziotti che scortano gli studenti in fila indiana all’esterno della scuola. Ha fatto discutere il fatto che gli stessi studenti, nonostante fossero scossi per la brutta esperienza, siano stati soggetti a perquisizione. Sulla scena diverse auto dei federali ed un paio di autoambulanze.
Fonte: Repubblica.it