Diplomati magistrali, Miur: ancora nessuna decisione ma resta priorità
Diplomati magistrali, Miur: ancora nessuna decisione ma resta priorità

La questione dei Diplomati magistrali secondo quanto dichiarato oggi dal Miur attraverso un suo comunicato stampa rimane la questione più importante rispetto alle prossime priorità. Tuttavia, sottolinea il ministero della Pubblica Istruzione, “ancora non è stata intrapresa nessuna decisione per la risoluzione definitiva rispetto a questo argomento”.

Ecco il testo del comunicato stampa ufficiale diramato quest’oggi dal Miur sulla questione Diplomati Magistrali

Scuola, diplomati magistrali priorità ma ipotesi che circolano sono premature

La situazione dei diplomati magistrali è una delle priorità all’attenzione del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco BussettiIn questi giorni il Ministro sta verificando le possibili soluzioni che tengano conto delle attese dei diversi portatori di interesse. Nessuna decisione definitiva è stata ancora presa. Risultano quindi premature le ipotesi che circolano in queste ore sulla stampa”.
Insomma, per i poveri Diplomati magistrali – sottolinea lo stesso dicastero – ancora non si è trovata la quadra. Il comunicato smentisce anche alcune indiscrezioni pubblicate nei giorni scorsi dalle testate giornalistiche nazionali come Repubblica e il Messaggero a proposito di una una fantomatica ‘graduatoria ad acta‘ per i diplomati magistrali ante 2002 e per i laureati in Scienze della Formazione Primaria. Tale  notizia, in verità è stata riportata nei giorni scorsi anche da Scuolainforma (leggi l’articolo a firma di Bruno Ventura).
Ma la polemica più aspra è sorta dopo che Repubblica nei giorni scorsi, sempre a proposito dello stesso argomento, aveva pubblicato una ulteriore indiscrezione relativamente alle modalità di accesso al ruolo di insegnante. In quel pezzo si escludeva categoricamente una prova concorsuale. A quanto pare il Miur attraverso il suo comunicato ufficiale di oggi, ha voluto sgombrare il campo da inutili polemiche o retroscena ipotizzate con eccessiva superficialità in questi ultimi giorni.

Potrebbe interessarti:  Nuova plenaria per i diplomati magistrali

Il senatore Mario Pittoni sulla questione Diplomati magistrali: “tutta colpa dell’ex ministra se oggi siamo fuori tempo massimo”. 

Infine, fanno eco le parole autorevoli del Senatore Mario Pittoni della Lega, il quale spezza ancora una volta una lancia in favore dei diplomati magistrali, ponendo l’accento sulla scarsa considerazione da parte della ex ministra nei confronti di questa insana vicenda. In tal senso, Pittoni precisa: «Noi avevamo chiesto all’ex ministra Valeria Fedeli un decreto di urgenza per sanare questa situazione, ma lei ha scelto di non procedere ed ora siamo fuori tempo massimo ed è tutto più complicato».
Fonte: Miur