Mida Precari: comunicato stampa

L’associazione Mida Precari, attiva nella questione dei diplomati magistrale e della scuola in generale, ha partecipato ad un tavolo di ascolto con i sindacati. L’evento ha avuto luogo in Parlamento, su invito dei sindacati stessi che hanno chiesto un confronto con i capigruppo di camera e senato, grazie all’interessamento di Fratelli d’Italia. Si è trattato di una proficua occasione per ascoltare le diverse proposte. Il riassunto dei temi sviluppati durante l’incontro è stato successivamente sintetizzato in una diretta sulla pagina personale Facebook. Un altro servizio chiarificatore, registrato mesi fa, è al centro dell’attenzione di un comunicato stampa inoltrato alla nostra redazione da parte del Mida Precari. Ne rimettiamo il contenuto integrale immediatamente di seguito.

Il comunicato

Si è verificato un fatto gravissimo: abbiamo appreso nella giornata di ieri che una videodiretta realizzata da Rosa Sigillò è stata manipolata, tagliata e diffusa al solo scopo di distorcere completamente il senso delle parole e il pensiero del movimento. Stanchi delle continue manipolazioni mediatiche ricevute negli ultimi giorni, abbiamo provveduto a denunciare alla polizia postale e a querelare i gruppi (nelle figure dei responsabili, ossia gli amministratori per non aver vigilato) e le persone che materialmente hanno diffuso il video “artificiale”, come pure i responsabili di tale “bravata” (ai quali sta risalendo la polizia postale). Consci che si possa essere in disaccordo, senza per questo diffamare e vilipendere un’associazione legalmente riconosciuta, chiederemo un risarcimento economico che devolveremo totalmente in beneficienza. Mascia Meleo e Rosa Sigillò, coordinatrici nazionali Mida e il direttivo tutto.

Potrebbe interessarti:  Scuola, Test Medicina: UDU 'Chiediamo al Miur immatricolazione immediata ricorrenti vittoriosi'