Terza fascia ATA, aggiornamenti pubblicazione graduatorie: dove vederle

Arrivano ulteriori aggiornamenti in merito alle pubblicazioni delle graduatorie provvisorie di terza fascia del Personale ATA. In questi giorni sono stati diffusi nuovi avvisi da parte degli Uffici scolastici provinciali (Usp). In particolare si chiude l’attesa per le province di Milano, Torino e Napoli. Di seguito maggiori dettagli sulle date di uscita delle provvisorie in questi ambiti territoriali e sulle modalità di visualizzazione delle graduatorie.

Nuovi avvisi di pubblicazione delle graduatorie di terza fascia ATA

Gli ultimi Usp ad aver diffuso le note di avviso di pubblicazione delle graduatorie provvisorie d’Istituto di terza fascia del Personale ATA, per il triennio scolastico 2018/2021 (D.M. 640 del 30 agosto 2017), sono stati quelli di Torino, Milano e Napoli. Tre ambiti territoriali che hanno accolto un altissimo numero di domande tra settembre e ottobre dello scorso anno. Nel dettaglio le graduatorie, prive dei dati sensibili, sono state diffuse oggi, 22 agosto, nella provincia di Torino. Domani, 23 agosto, sarà la volta di Milano, mentre venerdì, 24 agosto, saranno diffuse nella provincia di Napoli. A partire da queste date di pubblicazione, ci saranno 10 giorni di tempo utili per presentare reclamo al dirigente dell’istituzione scolastica  che ha gestito la domanda di inserimento/conferma. Dunque sarà possibile richiedere la correzione di eventuali errori materiali, tramite apposito modello di reclamo

Potrebbe interessarti:  Scuola, stipendi docenti e ATA ultime notizie: ecco quali aumenti nel 2019

Terza fascia ATA, dove vedere le graduatorie: il percorso

Come riportato dagli avvisi degli Usp, le graduatorie sono reperibili da SIDI seguendo il percorso: Reclutamento personale scuola, Diffusione telematica graduatorie, Visualizza graduatoria, Graduatorie d’Istituto III fascia Personale ATA. All’albo delle istituzioni scolastiche sarà perciò possibile vedere la propria posizione in graduatoria, con il relativo punteggio per ogni profilo con cui ci si è inseriti. Al momento risulta ancora ‘non disponibile’ il sistema istanze online, ma ai fini del reclamo ciò che vale è la pubblicazione delle graduatorie all’albo delle scuole. Passati i 10 giorni, non sarà più possibile presentare reclamo al dirigente scolastico. Una volta che la graduatoria sarà approvata in via definitiva, sarà impugnabile con ricorso giurisdizionale al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro (art. 9, D.M. 640 del 30 agosto 2017).