Scuola, flop completo avvio anno scolastico 2018/9: UdS annuncia 'il 12 ottobre in piazza'
Scuola, flop completo avvio anno scolastico 2018/9: UdS annuncia 'il 12 ottobre in piazza'
Penuria di docenti in Lombardia. Numeri preoccupanti che rischiano seriamente di far iniziare l’anno scolastico con cattedre scoperte. Una questione annosa, data anche dal comportamento freddo e fiscale di un software che depenna senza alcuna pietà, qualsiasi docente che manca (seppur in buona fede) di spuntare una casella.  Gli uffici e le segreterie scolastiche, che da sempre lottano per arginare la penuria di docenti nei loro istituti, dovranno preparasi ad un’ulteriore maratona di fine Agosto, per assicurare ai ragazzi il corretto svolgimento delle lezioni. La campanella suonerà a breve e per allora, ogni insegnante, bidello, alunno e qualsiasi altra figura del personale scolastico dovrà essere al suo posto, almeno in teoria.

Docenti: numerose cattedre scoperte in Lombardia

Dopo i trasferimenti, sono numerose le cattedre da coprire in Lombardia. Numeri certo da non sottovalutare dato che, secondo quanto riportato dal Giorno, sarebbero 8766 i posti vacanti sulle materie e ben 5024 per quanto riguarda il sostegno (da sempre un ruolo raro e per questo motivo problematico). 
Potrebbe interessarti:  Festività natalizie: calendario nazionale con date di inizio e ripresa delle lezioni

Docenti: le dichiarazioni di Massimiliano Sambruna

Dopo tali numeri da non sottovalutare, alla già precaria situazione, si aggiungono le altrettanto preoccupanti dichiarazioni del segretario Cisl Scuola Milano e Lombardia, Massimiliano Sambruna: ‘A questi numeri se ne aggiungeranno altri – dice – Quest’anno infatti si aggiungerà la mobilità anche sul sostegno. Questo significa che gli insegnanti senza mobilitazione sul sostegno possono chiedere il trasferimento’.  Sambruna ha aggiunto che un quadro più chiaro della situazione lo si avrà il 31 Agosto. In tale giorno, gli altri provveditorati d’Italia renderanno noto quali e quante richieste sono state ammesse. Molte le materie su cui pende una penuria come una spada di Damocle, tra cui: Italiano, Spagnolo e Matematica nelle scuole secondarie di primo grado.