Personale ATA, arriva la svolta sullo stop agli appalti di pulizia nelle scuole

Luigi Gallo è tornato a intervenire, stamani, tramite un post Facebook sulla questione riguardante lo stop agli appalti di pulizia nelle scuole alle ditte esterne. Avevamo già trattato di questo in due diversi articoli e ora torniamo sul tema caldo poiché arriva la svolta. La risoluzione numero 37 sarà affrontata in Parlamento a metà settembre. Lo stop effettivo agli appalti di pulizia negli istituti scolastici italiani a ditte e cooperative esterne, pare dunque concretizzarsi. Questo porterà dei cambiamenti tra il personale ATA, considerando che i circa 12.000 stabilizzati saranno nuovi collaboratori scolastici.

Gallo, stop agli appalti di pulizia: 12 mila stabilizzazioni ATA

Luigi Gallo (M5S), presidente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera, torna a parlare della risoluzione 37. Così riporta il suo post su Facebook: “Possiamo cambiare cose che sono indegne da 20 anni. A metà settembre il Parlamento avvia la risoluzione 37, un atto che: internalizza i servizi di pulizia nelle scuole; stabilizza 12 mila lavoratori; garantisce scuole più pulite e sorvegliate; permette un risparmio di 200 milioni all’anno”. Prosegue poi Gallo: “20 anni di inchieste della magistratura, sentenze dell’ANAC e dell’ANTITRUST su cui potremmo scrivere la parola FINE, rendendo la scuola un luogo più dignitoso e pulito e facendo risparmiare allo Stato 200 milioni di euro all’anno che potranno essere reinvestiti nel mondo della scuola. Il M5S lo aveva promesso ed ora lo sta facendo dopo 5 anni di battaglie che ho condotto affianco ai lavoratori, i dirigenti scolastici, sindaci e assessori”. 

Potrebbe interessarti:  Ricostruzione carriera: bisogna applicare news CCNL

Personale ATA, stabilizzazioni ex Lsu: quando?

Bisogna considerare che l’anno scolastico 2018/2019 è ormai alle porte e quindi la manovra sullo stop agli appalti di pulizia esterni potrebbe concretizzarsi durante il prossimo. L’anno di svolta dovrebbe essere quello del 2019/2020. Resta ora da capire come cambierà la figura del collaboratore scolastico con le mansioni di pulizia. Entro il prossimo anno dovrà essere ridefinita, con ogni probabilità, la classificazione del personale ATA e il profilo del collaboratore scolastico verrà riesaminato da una commissione paritetica apposita.