Esecuzione della sentenza n.500 del Tribunale di Vicenza

L’ufficio scolastico di Vicenza ha pubblicato oggi un avviso per l’inserimento a pieno titolo in Gae dei diplomati magistrali, così come disposto dal Tribunale di Vicenza. Il decreto di inserimento a pieno titolo in GAE – Sentenza 500/2016 – è consultabile in Albo on-line del portale dell’AT. Nei confronti degli interessati, l’ AT vicentino ha disposto l’inserimento a pieno titolo nelle GAE di 3^ fascia scuola dell’infanzia e primaria delle docenti interessate, in ottemperanza alla Sentenza del Tribunale di Vicenza.

Altri 26 entrano in Gae a pieno titolo

E nel frattempo, altri 26 diplomati magistrali si sono visti sciogliere la riserva. Il Tribunale del lavoro di Vicenza non ritiene di uniformarsi alla sentenza emessa in adunanza plenaria del Consiglio di Stato dello scorso 20 dicembre 2017. La sentenza 500/2016 non è la prima di questo genere, essendovene state altre in passato; e altre molto presto ne arriveranno. Il numero delle sentenze passate in giudicato che hanno decretato l’inserimento in Gae a pieno titolo dei diplomati magistrali rischia di raddoppiare. Continuando di questo passo è probabile che ogni studio circa l’applicazione di un bonus in tabella titoli, o di una misura che salvi gli effetti dell’ anno di prova superato con successo, diventi assolutamente superfluo. Dei settemila diplomati magistrali inseriti in ruolo con riserva potrebbe non esserci più traccia. Per non tacere del mai tanto vituperato rischio discriminazione nei riguardi di chi ha avuto un esito avverso.

Potrebbe interessarti:  Maturità 2019: la prova orale

Rispetto delle sentenze

Il Leit Motiv i docenti si sono sentiti ripetere in questi mesi afferma che le sentenze vanno rispettate. La domanda che essi ora si pongono é se questo concetto debba essere bidirezionale. Lo strabismo della Giustizia sta producendo situazioni grottesche, con evidente nocumento allo stato emotivo dei diplomati magistrali messo duramente alla prova da vent’anni di negligenze politiche e ministeriali.