Diplomati ISEF: conferma, in fase cautelare, accesso al Concorso 2018

Dopo i decreti monocratici, arrivano gli accoglimenti in via cautelare da parte del Consiglio di Stato che consentono a numerosi ricorrenti di MSA (docenti diplomati ISEF) di poter partecipare al concorso 2018 “non selettivo”. A tal proposito, abbiamo intervistato il Prof. Luciano Scandura, responsabile dell’Associazione docenti MSA.

Diplomati ISEF: intervista al prof. Luciano Scandura, responsabile dell’associazione MSA – comparto scuola

Cosa è accaduto in occasione dell’udienza per i Diplomati Isef del 30 agosto 2018?

Nel corso del giudizio “per i Diplomati Isef” (fase cautelare collegiale innanzi al Consiglio di Stato, Sez. VI, udienza del 30 Agosto 2018), i nostri legali, Aldo Esposito, Ciro Santonicola e Antonio Salerno, hanno insinuato il dubbio in merito alla costituzionalità del DECRETO LGS 59/17, ART. 17, “disciplina sul c.d. Concorso riservato ai soli abilitati”), invocando così l’intervento della Corte Costituzionale in merito ad una procedura concorsuale riservata solo a talune categorie di docenti, e quindi discriminante per le altre categorie.

Come ha risposto la Magistratura?

La Magistratura amministrativa, ritenendo la questione rilevante e non manifestamente infondata, avendo ravvisato un possibile conflitto tra il decreto che ha dato vita al concorso riservato-FIT ed altre norme di rango costituzionale, con ordinanza, ha disposto l’inoltro degli atti alla Corte Costituzionale.

Ora quali saranno le conseguenze?

Precisiamo che il Consiglio di Stato non ha bloccato il concorso, ma si è limitato a confermare, in sede cautelare, l’ammissione al concorso dei ricorrenti MSA (docenti ISEF), già coperti da un precedente decreto monocratico. Tuttavia, ha ritenuto necessario domandare l’intervento della Corte Costituzionale, condividendo le argomentazioni di MSA e dei suoi legali secondo cui “il possesso o meno dell’abilitazione è dipeso da circostanze non legate al merito, ma soltanto casuali, dall’essersi trovati o meno nella condizione di poter partecipare ad uno dei percorsi abilitanti ordinari”. Ci sarà, a questo punto, un preliminare vaglio in Corte Costituzionale sull’ammissibilità della questione sollevata, superato il quale la Corte potrà condividere o rigettare i dubbi di costituzionalità avanzati dal Consiglio di Stato.

Potrebbe interessarti:  Scuola, concorso ordinario da 10183 posti in arrivo, ultime notizie: sarà boom assunzioni nel 2019 per la PA

Quando si pronuncerà la Corte Costituzionale e quali saranno i possibili effetti della pronuncia di incostituzionalità?

I tempi non sono prevedibili. Riguardo ai possibili effetti, l’ipotesi più plausibile è la possibile disapplicazione del Decreto 59/17 “nella parte in cui prevedeva l’accesso al concorso riservato ai soli abilitati/specializzati entro il 31 maggio 2017”, con la conseguenza che molti ricorrenti potrebbero vedersi confermare l’accesso al Concorso 2018, in quanto non più aperto ai soli abilitati.

Per le altre categorie di ricorrenti, quando si saprà qualcosa?

Nelle date 13 settembre e 20 settembre 2018 saranno discusse le vertenze per le altre categorie di docenti.

Come commenta l’intera vicenda?

MSA si è sempre battuta contro ogni esclusione. Riguardo ai requisiti di accesso al concorso 2018, fin dal primo momento abbiamo considerato che fosse illegittimo escludere alcune categorie di docenti che non hanno avuto possibilità di abilitarsi o la cui abilitazione è avvenuta “sul campo”. Allo stesso modo, ci batteremo per i diplomati magistrali e i laureati in scienze della formazione primaria che verranno esclusi dal prossimo concorso perché riteniamo illegittimo il vincolo dei 24 mesi di servizio nelle scuole statali, imposto dal Decreto Dignità. Quindi, anche in questo caso, vigileremo sulla situazione e, uscito il bando, se necessario, lo impugneremo.

Per maggiori approfondimenti

Per conoscere tutti i dettagli in merito alla nuova azione MSA a tutela dei diplomati magistrali e laureati in SFP, clicca qui (https://www.scuolainforma.it/portale/2018/09/04/scuola-maxi-ricorso-a-favore-dei-diplomati-magistrali-e-laureati-sfp-comunicato-msa.html)
Per essere costantemente informato su tutte le novità riguardanti il mondo scuola, metti “mi piace” sulla pagina Facebook MSA SERVICE cliccando qui (https://www.facebook.com/msaservizi.it/) e iscriviti al gruppo INFO DOCENTI TERZA FASCIA MSA, cliccando qui (https://www.facebook.com/groups/679655958891990/).