Scuola, supplenze docenti fino al termine delle lezioni e risoluzione anticipata incarico breve: la normativa
Scuola, supplenze docenti fino al termine delle lezioni e risoluzione anticipata incarico breve: la normativa

La FLC CGIL pubblica due interessanti guide illustrate sulle supplenze del personale scolastico precario – Quando e come chiamare i supplenti nel caso di assenza per malattia? Questo è senza dubbio il primo degli interrogativi dei tanti insegnanti precari che aspirerebbero a ricoprire il ruolo di supplente nell’ambito scolastico. Vediamo di che si tratta.

Due guide utili per le scuole e per i precari

A breve inizieranno le lezioni e le scuole dovranno provvedere alle sostituzioni del personale assente. Spetta alle scuole anche nominare sui posti annuali o fino al termine delle attività didattiche non assegnati a livello provinciale (questo è il link alla guida sulle supplenze a livello provinciale prodotta dalla FLC CGIL).
All’interno della guida è presente una sorta di riepilogo sotto forma di scheda in cui sono riassunte le regole da rispettare per la chiamata dei supplenti da parte delle scuole, nel rispetto delle norme vigenti con particolare riguardo alla circolare annuale (Circolare annuale).

Supplenze: le modalità di convocazione

È anche disponibile una guida per i precari che illustra analiticamente le modalità di convocazione e le regole per l’accettazione e la presa di servizio. Sono anche indicate le sanzioni previste dai regolamenti per mancata accettazione o per abbandono delle supplenze. Ricordiamo che l’annuale circolare sulle supplenze ha chiarito che anche coloro che ottengono una supplenza attraverso le messe a disposizione (MAD), sono assoggettati, avendo un contratto a tempo determinato, alle norme contrattuali e ai regolamenti delle supplenze e quindi anche alle regole sulle sanzioni previste per le supplenze conferite dalle graduatorie di istituto.

Gli allegati: le guide

Guida sulle supplenze
Guida sulle modalità di convocazione dei supplenti