Scuola, riapertura GaE docenti abilitati: lo sfogo della senatrice De Petris

Riportiamo le dichiarazioni della senatrice LeU (Liberi e Uguali), Loredana De Petris, in merito alla cancellazione dell’emendamento approvato al Senato riguardante l’inserimento nelle Graduatorie ad esaurimento dei docenti abilitati che hanno conseguito l’abilitazione entro l’anno accademico 2017/8.

Emendamento inserimento Gae docenti abilitati: De Petris ‘Così si offende l’intero sistema di istruzione’

‘Alla vigilia del primo sciopero dell’anno scolastico, indetto proprio per salvaguardare i precari, la maggioranza cancella frettolosamente l’emendamento approvato al Senato, di cui sono prima firmataria, che dà la possibilità per i docenti che hanno conseguito l’abilitazione entro l’anno accademico 2017/2018 di inserirsi nella fascia aggiuntiva delle graduatorie ad esaurimento. Così si  risolverebbe l’annoso nodo irrisolto degli insegnanti diplomati magistrali e si eviterebbe il licenziamento delle 7000 maestre e maestri già assunti. Fa molta rabbia la marcia indietro del Governo sul nostro emendamento salva-precari. L’emendamento soppressivo di M5S e Lega – prosegue la senatrice De Petris – è irricevibile e rischia di creare ulteriore caos, considerato anche che, il 29 agosto scorso, il Consiglio di Stato ha rimesso alla Corte Costituzionale la questione di legittimità sul concorso riservato ai docenti in possesso di abilitazione! In questo modo viene paradossalmente ‘bocciato’ proprio chi in questi anni ha retto sulle proprie spalle il sistema di istruzione insinuando il dubbio che si tratti in realtà di incapaci che non merita la stabilizzazione. Così si scredita e si offende l’intero sistema di istruzione.’ ha sottolineato l’esponente di Liberi e Uguali.

Potrebbe interessarti:  La Senatrice Malpezzi e la revisione del reclutamento docenti secondo il nuovo esecutivo

De Petris: ‘Il Governo fa solo propaganda e spot’

‘Cancellare l’emendamento, nonostante gli annunci in campagna elettorale, significa perdere l’opportunità di risolvere il problema del precariato e di garantire la continuità didattica alle bambine e ai bambini. Il presidente leghista della commissione Istruzione del Senato, dopo essere stato uno dei più rumorosi nel fare promesse di stabilizzazioni, si è rimangiato tutto. I parlamentari 5stelle sono tutti improvvisamente ammutoliti – ha rimarcato la senatrice De Petris – Dopo aver respinto la reintroduzione dell’art. 18 ecco un altro esempio di come questo governo fa solo propaganda e spot. Nei fatti sono esattamente uguali a coloro che li hanno preceduti’.