NoiPA, cedolino stipendio settembre 2018: le ultime novità
NoiPA, cedolino stipendio settembre 2018: le ultime novità

In attesa del cedolino dello stipendio NoiPa di settembre 2018, riassumiamo tutte le ultime novità di questi giorni, per chi se le fosse perse. Vi sono informazioni che riguardano l’accredito, i contrati stipulati quest’anno (per la scuola), come vedere l’importo in anticipo rispetto alla pubblicazione del cedolino e la questione degli arretrati dei supplenti brevi e saltuari.

Cedolino e stipendio NoiPA di settembre 2018

Dal 2 settembre 2018 molti dipendenti della scuola possono già conoscere l’importo netto dello stipendio NoiPA. Come ad agosto, basta accedere alla sezione Self Service, area “Consultazione ordini di pagamento”. Inoltre, si ricorda che il 23 del mese (giorno usuale di esigibilità NoiPA) cade di domenica, per cui i pagamenti sono anticipati a venerdì 21 settembre 2018. Nessuna variazione di data, invece, per i supplenti, che potranno usufruire dello stipendio il giorno 26. Chi è stato assunto quest’anno con contratto a tempo determinato o indeterminato, però, rischia di dover attendere per il primo stipendio. Il problema, spiegano alcune testate accreditate, è legato all’inserimento nel SIDI dei contratti, che dovrebbe avvenire entro il 12 settembre. I docenti il cui contratto viene inserito in ritardo, probabilmente dovranno attendere un po’ di più prima del primo accredito. Il Miur ha sollecitato le scuole a terminare il lavoro in tempo.

Potrebbe interessarti:  Cedolino NoiPA stipendio novembre 2018 e pagamenti

Arretrati supplenti brevi e saltuario

NoiPA aveva precisato che l’accredito degli arretrati derivanti dall’applicazione del C.C.N.L. relativi al triennio 2016-2018 per il personale supplente breve e saltuario, sarebbe avvenuto successivamente a quello del personale a tempo inderminato. Si attendeva che il portale desse ulteriori informazioni, ma ad oggi non si sa nulla e gli arretrati non sono stati ancora pagati. Ad attendere gli arretrati sono i supplenti che nell’a.s. 2017/18 hanno avuto un contratto di supplenza temporanea.

Cambio IBAN per chi usa Postepay Evolution

Dal 1 ottobre 2018 chi possiede una Postepay Evolution, cambierà l’IBAN della carta. A comunicarlo è stato Poste Italiane. La Postepay rimarrà la stessa, ma il codice IBAN cambia. Chi riceve lo stipendio tramite accredito su Postepay Evolution, dovrà procedere con il cambio IBAN sulla piattaforma NoiPa.