Scuola, Mario Pittoni: dura replica all'articolo pubblicato da 'L' Espresso'
Scuola, Mario Pittoni: dura replica all'articolo pubblicato da 'L' Espresso'

Il Presidente della Commissione Istruzione al Senato, Mario Pittoni, ha risposto duramente alla testata giornalistica ‘L’Espresso‘, in seguito all’articolo pubblicato dal giornale e firmato da Elena Testi in cui si sottolineava come l’esponente della Lega abbia solo la licenza media e che, nonostante tutto, ricopra una carica di notevole importanza all’interno del Parlamento. Una frase, in modo particolare, non è piaciuta al senatore Pittoni, la frase che recita “Quello che c’è da sapere non si impara sui polverosi libri”.Un articolo che, comunque, in generale, non è affatto piaciuto a Mario Pittoni, il quale non ha esitato a rispondere per le rime al giornale. Attraverso la propria pagina Facebook, ha dichiarato quanto segue.

Pittoni risponde all’Espresso: ‘I polverosi libri sono un’invenzione della giornalista’

‘Non ho mai smesso di studiare. E’ una passione – scrive Mario Pittoni – I “polverosi libri” sono un’invenzione della giornalista. Non a caso, dopo quasi undici anni che praticamente vivo al ministero dell’Istruzione, mi viene riconosciuto di conoscere la macchina ministeriale come pochi. La mia attività risulta essere più che apprezzata dagli addetti ai lavori. Non ultimo il disegno di legge per l’abolizione della chiamata diretta, che la settimana scorsa ha raccolto giudizi decisamente lusinghieri della stampa specializzata. Forse è questo che rode al Pd! Con mamma e fratello insegnanti, sono praticamente cresciuto a pane e scuola, e i miei cinque anni di medie superiori li ho fatti, anche se in due scuole diverse. La sfida sul diploma è legata al periodo, che era di contestazione globale. Ridicolo da parte de “L’Espresso” presentare come curriculum una noticina buttata lì in 3 minuti su richiesta dell’impiegata comunale’.

Potrebbe interessarti:  Mega rogo distrugge falsi titoli di sostegno