Scuola, precariato e supplenze: ministro Bussetti annuncia 'Presto un concorso per giovani laureati'
Scuola, precariato e supplenze: ministro Bussetti annuncia 'Presto un concorso per giovani laureati'
Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, è stato intervistato dal portale Foggiatoday, nell’ambito di una visita che il titolare del dicastero di Viale Trastevere ha compiuto a San Giovanni Rotondo. Bussetti ritiene che sia doveroso ‘rispettare la figura del docente, il docente è fondamentale per la nostra scuola. Il docente deve acquisire nuovi stimoli continua – e la scuola ha bisogno di docenti più giovani.’

Bussetti: ‘Concorso quale strumento per l’immissione in ruolo: i docenti sceglieranno dove andare’

‘I concorsi saranno lo strumento per l’immissione in ruolo e i docenti sceglieranno dove andare: i nostri concorsi dichiareranno con maggiore chiarezza i posti disponibili”.
Non sarà l’ennesimo ministro delle riforme, lo ribadisce: ‘La scuola va un attimo riordinata, bisogna fare solo chiarezza, semplificare tante procedure, che l’hanno un po’ condizionata nella sua resa in questi anni ma soprattutto non deve perdere di vista le cose che anche se sono un po’ scontate, dobbiamo ricordare: che il nostro è un lavoro al servizio della crescita dei ragazzi’.

Bussetti: ‘Le vacanze estive lo sono per i ragazzi ma non per i docenti’

Il ministro è stato ascoltato anche in merito alle recenti dichiarazioni del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, secondo le quali si dovrebbero accorciare le ferie estive per la scuola. Il ministro dell’Istruzione, come riporta Foggiatoday, ha replicato con un sorriso, aggiungendo: ‘Tre mesi di vacanza non sono troppi come dice Salvini, poiché sono vacanze per i ragazzi ma non per i docenti che sono impegnati in altre attività, ma anche su questo dovremo mettere più chiarezza e ordine”.

Un altro tema particolarmente scottante è quello relativo alla sicurezza scolastica: vi abbiamo scritto, nei giorni scorsi, in merito all’iniziativa dell’UdS (Unione degli Studenti) per una manifestazione nazionale indetta per il prossimo 13 ottobre per sensibilizzare il problema.
‘Le scuole mancano di certificazioni di rischio – ha dichiarato il ministro Bussetti – ma dire che le scuole non sono sicure è un errore’.
Potrebbe interessarti:  Concorso straordinario, il caso dei docenti di ruolo con riserva