Supplenze ATA, dove si sta convocando da graduatorie di terza fascia

Si registra in diverse province la mancanza di personale ATA, graduatorie di I e II fascia risultano esaurite. L’annuncio era stato dato già tempo fa da Massimiliano Sambruna, segretario generale Cisl Scuola Milano e Lombardia, e ne avevamo trattato in un precedente articolo. L’allarme non riguarda solo Milano ma anche altre province e ciò significa principalmente che per le supplenze si convoca da terza fascia.

Terza fascia ATA: convocazioni supplenze, graduatorie esaurite

Di qualche giorno fa è l’avviso dell’Ufficio scolastico provinciale di Caserta in cui si è data comunicazione che le graduatorie di II fascia sono esaurite. Questo riguarda i profili ATA di collaboratore scolastico, assistente amministrativo, assistente tecnico, addetto alle aziende agrarie. In seguito altro avviso su graduatorie ATA esaurite di I e II fascia nelle scuole della provincia di Bari. Qui i profili ATA risultano tutti esauriti. Ieri nuovo ‘allarme’ per mancanza di personale ATA nella provincia di Milano. A riportarlo è Il Giorno che segnala anche la mancanza di maestre nella stessa provincia milanese. Le rinunce sono state irrisorie ma nonostante tutto risultano esaurite le graduatorie del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, per cui le scuole sono costrette “ad alzare la cornetta” per coprire i posti rimasti vacanti. Si convoca chiaramente dalle graduatorie di istituto e perciò essendo terminate quelle di I e II fascia si passa alla III. A Milano proprio oggi sono state diffuse le graduatorie definitive di terza fascia (qui l’articolo completo sugli ultimi aggiornamenti delle definitive), le quali devono essere operative da subito dopo la loro pubblicazione.

Potrebbe interessarti:  Diplomi falsi per ottenere il posto, indagato Personale ATA

Supplenze terza fascia ATA, come si viene convocati?

I dirigenti scolastici una volta esaurite le graduatorie di I e II fascia, passano alla convocazione di coloro che sono presenti nella III. Si dovrà verificare quanto dichiarato dal candidato nonché il relativo punteggio e poi si passerà al controllo della situazione occupazionale in cui questo versa. Possono essere convocati per supplenze ATA solo coloro che si ritrovano nella situazione di poter accettare l’incarico eventuale di supplenza. Risulta di fondamentale importanza avere fornito l’indirizzo e-mail esatto alla scuola capofila e il recapito telefonico.