Prossimo Tfa Sostegno avanti tutta

Sull’attivazione del prossimo TFA sostegno si comincia a muovere qualcosa. Al Miur non è sfuggita la questione dettata dalla vera emergenza in tutte le scuole italiane, certificata da un’indagine sindacale e da un servizio mandato in onda martedì scorso dal TG2 per la quale, ad oggi, è rimasto scoperto l’87% delle cattedre. Il ministero è intenzionato ad attivare un nuovo corso di specializzazione per 10000 posti, di cui il 50% è riservato all’infanzia e alla primaria. A questo scopo da viale Trastevere è partita la macchina comunicativa con tutte le università italiane.

La nota del Miur

Qualche università ha già cominciato a contattare alcuni docenti di ruolo chiedendo loro una prima disponibilità orientativa per tenere i corsi. Questo è in conseguenza della nota informativa che da viale Trastevere è partita lo scorso 14 settembre, rivolta a tutti gli atenei italiani, relativa all’ avvio dei corsi di specializzazione TFA sostegno. Ad ognuno di questi è stato chiesto di specificare quanti posti possono essere messi a bando, unitamente all’esigenza di concludere i corsi entro l’a.a. 2018/19.

Potrebbe interessarti:  Concorso straordinario infanzia e primaria, bando in GU: Bussetti 'Ora anche quello ordinario'

Obbligo di frequenza molto stringente

Sarà una corsa contro il tempo perché l’anno accademico in questione si concluderà a marzo. In considerazione della contemporaneità del concorso straordinario per i diplomati magistrali previsto in parallelo, la pressione degli interessati sarà evidentemente notevole. Gli aspiranti alla cattedra sul sostegno vorranno la certezza di poter partecipare concludendo tutte le prove per tempo. In questo contesto si è inserito il Prof. Dario Ianes Docente di Pedagogia e Didattica Speciale all’ Università di Bolzano, Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria che ha chiesto al MIUR di poter svolgere attività online.

Chi potrà partecipare per infanzia e primaria

Il requisito fondamentale per partecipare al TFA sostegno è il possesso dell’abilitazione. Pertanto saranno ammessi diplomati magistrali ante 2001-2002 e i laureati in Scienze della Formazione Primaria. Rimettiamo nelle immagini di seguito i titoli per ogni ordine di scuola.