Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: ministro Bussetti ha risposto a un'interrogazione parlamentare
Scuola, diplomati magistrale ultime notizie: ministro Bussetti ha risposto a un'interrogazione parlamentare

La questione relativa ai diplomati magistrale ha suscitato numerose polemiche negli scorsi giorni, una su tutte gli attacchi all’onorevole Lucia Azzolina del Movimento Cinque Stelle. In merito all’argomento, il Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha risposto all’interrogazione presentata dall’onorevole Mollicone (Fratelli d’Italia).

Ministro Bussetti: ‘I diplomati magistrale avrebbero dovuto essere cancellati da GaE, il Decreto Dignità ha scongiurato il loro licenziamento’

‘Il Decreto Dignità ha scongiurato il licenziamento dei diplomati magistrale – ha risposto il titolare del dicastero di Viale Trastevere – risolvendo un problema che il precedente Governo non aveva voluto neppure affrontare. I diplomati magistrale avrebbero dovuto essere cancellati da GaE – ha aggiunto il ministro Bussetti – come prevedevano le sentenze di merito. Per evitare che tali cancellazioni potessero pregiudicare l’avvio dell’anno scolastico 2018/2019, ho fortemente voluto l’inserimento nel Decreto Dignità di una disposizione che ha differito di 120 giorni il termine di esecuzione delle sentenze’.

Concorso straordinario infanzia e primaria

Una presa di posizione ben precisa quella del ministro Marco Bussetti, proprio mentre si può considerare ormai imminente l’avvio del concorso straordinario riservato ai diplomati magistrale e ai laureati in Scienza della Formazione Primaria possiedono due annualità di servizio specifiche per il posto richiesto, due annualità svolte negli ultimi otto anni di servizio prestato nella scuola pubblica statale.
Un commento, quello del ministro Bussetti, che non mancherà di sollevare polemiche anche e soprattutto alla luce dello sciopero dell’11 settembre scorso. Una situazione ingarbugliata che, però, allo stato attuale delle cose, non sembra condurre ad uno spiraglio.
Potrebbe interessarti:  Diplomi falsi per ottenere il posto, indagato Personale ATA