Scuola, concorso ordinario ultime notizie: docenti con 36 mesi di servizio, serve decreto ad hoc
Scuola, concorso ordinario ultime notizie: docenti con 36 mesi di servizio, serve decreto ad hoc

Il sindacato Flc-Cgil Scuola, attraverso una nota pubblicata sul sito ufficiale, ha provveduto a relazionare in merito all’incontro d’informativa sindacale, tenutosi nella giornata di ieri presso la sede del Ministero dell’Istruzione in viale Trastevere: in particolare, l’incontro ha riguardato la nota relativa al Programma annuale 2018/2019.
Nella nota viene riportato l’intervento del Direttore generale delle Risorse Umane e Finanziarie del Ministero dell’Istruzione, dottor Jacopo Greco, il quale ha provveduto ad illustrare i tratti principali della nota, che sostanzialmente ricalca lo schema dell’anno scorso.

Programma annuale Miur 2018/2019

La novità è rappresentata dal fatto che la nota operativa Miur, ‘indica alle scuole che, a decorrere dal corrente a.s. 2018/2019 e in attuazione del CCNL 2016/2018, in particolare ai sensi dell’art. 40, comma 1, è stato previsto che le risorse finanziarie relative agli istituti contrattuali confluiscano in un unico fondo, denominato “Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa” e tali risorse vengono puntualmente elencate nella nota.’
Ne deriva che ‘le risorse finanziarie del nuovo Fondo saranno assegnate su un unico e specifico piano gestionale, in corso di costituzione. Per quanto riguarda gli avanzi 2017/2018, questi andranno a incrementare il budget per la contrattazione, ma dovranno essere utilizzati col vincolo per cui erano stati finalizzati, essendo su dei piani gestionali distinti. A partire dall’anno scolastico 2019/2020 andranno a incrementare il budget per la contrattazione, senza più vincolo di destinazione, come scaturisce dal CCNL in vigore e dall’ipotesi di CCNL sottoscritta il 1^ agosto 2018.’

Inoltre, a seguito della procedura selettiva per l’immissione in ruolo del personale titolare di contratti di collaborazione coordinata e continuativa (Co.Co.Co.) presso le scuole, non sarà più erogata alle scuole la relativa risorsa finanziaria.
Il Ministero, inoltre, ha reso noto in merito all’ormai prossima conclusione dell’iter per l’adozione del decreto interministeriale per l’entrata in vigore della revisione al Regolamento amministrativo-contabile, ora alla firma della Corte dei Conti.
In più, il dicastero di viale Trastevere ha informato i sindacati che l’Help Desk amministrativo-contabile, attivato quale canale ufficiale di comunicazione tra gli Uffici dell’Amministrazione e le Scuole e avviato in via sperimentale per la regione Toscana, è stato esteso anche ad Abruzzo, Campania, Lazio, Piemonte, Puglia, Umbria, Veneto. Nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 sarà esteso anche alle rimanenti regioni.
In merito alla piattaforma per la rendicontazione e il monitoraggio dei progetti, dall’anno scolastico corrente sarà possibile da un unico punto di accesso gestire tutte le fasi di processo di partecipazione ai progetti nazionali.
È stato avviato un percorso di aggiornamento professionale, denominato ”Io Conto”, rivolto ai Dirigenti e DSGA delle scuole. Nei primi mesi del 2018 sono già stati formati 300 Dirigenti e DSGA che si occuperanno di erogare la formazione sul territorio ai colleghi, per terminare entro la prima metà del 2019. È prevista l’estensione di tale formazione anche agli Assistenti amministrativi e ai Revisori dei conti.
L’Amministrazione intende, inoltre, semplificare ed uniformare le modalità di affidamento e di esecuzione di contratti pubblici (procedure di acquisto) da parte delle scuole. A questo scopo è stata aggiornata la documentazione di gara per l’affidamento dei servizi di cassa. Questi strumenti saranno messi, a breve, a disposizione delle scuole. È in corso di ultimazione anche la predisposizione di schemi standard per l’acquisizione dei servizi assicurativi, etc…
Ai fini della semplificazione degli adempimenti amministrativo-contabili delle segreterie, in coerenza con le disposizioni del nuovo Regolamento, si sta predisponendo anche l’attivazione di un nuovo applicativo per la tenuta della contabilità sul quale verranno dati ulteriori aggiornamenti.
Nella nota, alla voce Cedolino Unico a.s. 2018/2019, è stata indicata la risorsa complessiva per la retribuzione accessoria per tutto l’anno scolastico e non calcolata suddivisa tra i 4 e gli 8 dodicesimi. Questo per una questione di maggiore chiarezza alle scuole.
Il MIUR specifica anche che, con nota successiva, comunicherà l’assegnazione di ulteriori risorse a integrazione di quelle già segnalate (valorizzazione personale docente, docenti Coordinatori di educazione fisica, indennità di direzione per la sostituzione del DSGA, indennità di bilinguismo e trilinguismo).
La Direzione generale delle Risorse Umane e Finanziarie del MIUR ha, infine, comunicato che le assegnazioni del Fondo per il Miglioramento dell’Offerta Formativa e del Funzionamento Amministrativo-Didattico saranno in seguito pubblicate anche sul portale istituzionale del Ministero.

Potrebbe interessarti:  Nuova plenaria per i diplomati magistrali