Malattia e visite fiscali INPS 2018-2019: fasce di reperibilità e casi di esonero
Malattia e visite fiscali INPS 2018-2019: fasce di reperibilità e casi di esonero

Quali sono le fasce orarie di reperibilità per le visite fiscali INPS? La riforma Madia prevedeva l’unificazione degli orari per il settore pubblico e privato, ma attualmente la distinzione è ancora esistente. Il lavoratore assente per malattia, deve farsi trovare al domicilio tutti i giorni (inclusi festivi) in orari ben precisi. Ecco quali:

  • Settore privato: dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19;
  • Settore pubblico: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Esonero visite fiscali INPS: in quali casi?

Vi sono casi in cui si può ottenre l’esonero dalle visite fiscali INPS, in caso di malattia. Quali sono? Il dipendente privato, può ottenere l’esonero in tutti i casi previati dalla circolare Inps n. 95 del 7 giugno 2016. In ogni caso, potrebbe essere disposta una visita di controllo previo appuntamento. Senza esonero, è concesso assentarsi solo quando:

  1. ci si sottopone a visite mediche generiche urgenti e ad accertamenti specialistici che non possono essere effettuati in orari diversi;
  2. provati gravi motivi personali o familiari;
  3. cause di forza maggiore.
Potrebbe interessarti:  Reclutamento scuola, notizie 13/11: cosa sta per cambiare?

Il dipendente pubblico, può ottenere l’esonero in tutti i casi previati dal decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione:

  1. patologie gravi in cui sono richieste terapie salvavita;
  2. malattie per le quali sia stata riconosciuta la causa di servizio (solo per alcune categorie di dipendenti PA);
  3. stati patologici legati alla situazione di invalidità riconosciuta, pari o superiore al 67%.

Vedi anche cosa succede se l’assenza alla visita fiscale è ingiustificata.