Diplomati magistrali: immssione in ruolo più veloce con incremento posti su OD

I diplomati magistrali attendono la pubblicazione del regolamento del concorso straordinario. L’attenzione per l’evento è elevatissima. Si attende di conoscere i requisiti di accesso. Da questi dipenderà il numero dei partecipanti ammessi al concorso straordinario. Quelli più penalizzati di tutti sono i docenti del Sud a causa delle graduatorie strapiene. Sì teme che molti diplomati magistrali possono restare esclusi da ogni possibilità di stabilizzazione in tempi brevi.

Incremento dei posti in organico di diritto

Ricordiamo che a gennaio di quest’anno risultavano inseriti in Gae a pieno titolo oltre 20 mila docenti. La maggior parte di questi e nelle graduatorie dell’infanzia. Anche a causa di questo elevato numero di precari si era deciso di tenere chiuse le Gae ai diplomati magistrali i quali avranno solo nel concorso straordinario la possibilità di scorrere in ruolo. Ma il processo di esaurimento delle Gae potrebbe aumentare velocemente qualora fosse aumentato il numero dei posti sull’organico di diritto.

Potrebbe interessarti:  Su chi avrà effetti la plenaria bis

Tempo pieno al sud

La disposizione si trova nella nota al Def in discussione in questi giorni. Lo rende noto Orizzonte Scuola in un odierno aggiornamento. Il provvedimento allo studio di questo governo è incentrato principalmente nel settore dell’infanzia della primaria del Sud. Si tratta del tempo pieno per il quale al MEF si sta affrontando la questione per ricavare 20000 posti in organico di diritto. La ripartizione per regione è ancora in fase di elaborazione. La misura dovrà essere approvata con la Legge di Bilancio. In caso di approvazione i primi beneficiari sarebbero i numerosi docenti ancora presenti nelle graduatorie di merito del concorso 2016. L’esaurimento delle graduatorie così concepito renderebbe meno breve l’attesa per lo scorrimento in ruolo di coloro che affronteranno il concorso straordinario.