Scuola, Governo Lega-M5S sotto attacco: 'Fermiamoli subito', l'allarme PD
Scuola, Governo Lega-M5S sotto attacco: 'Fermiamoli subito', l'allarme PD

Dura presa di posizione della senatrice Simona Flavia Malpezzi, in merito alla manovra finanziaria che il Governo Conte si appresta a varare. L’esponente del Partito Democratico ha pubblicato un post su Facebook dove si afferma come l’esecutivo voglia mettere le mani nelle tasche degli italiani. L’appello di Simona Flavia Malpezzi è quello di fermare subito il Governo che intende gravare le future generazioni di un debito enorme e che, invece, di migliorare il Paese, finiranno per bloccarlo per ‘dare le loro mance elettorali a pochissimi’. Ecco il testo del messaggio pubblicato dalla senatrice Malpezzi.

Malpezzi contro Governo Conte: ‘Fermiamoli subito’

‘Il governo vuole mettere le mani nelle tasche degli italiani e chiede al salvadanaio del Paese, la Cassa depositi e prestiti, ben 22 miliardi per finanziare una manovra indecente che alza le tasse e taglia la maggioranza delle agevolazioni fiscali. Altri 64 miliardi li vogliono da Ferrovie e l’avvocato del popolo Conte va a caccia di soldi dalle aziende pubbliche. Così, invece di migliorare il Paese, stimolando nuovi investimenti in settori di sviluppo come l’industria, la scuola e la ricerca, lo bloccano per dare le loro mance elettorali a pochissimi. Tanto, paga il popolo. E pagano soprattutto i nostri figli: stanno gravando di un debito enorme le futuro generazioni. Fermiamoli subito’ così si conclude il messaggio.

Potrebbe interessarti:  Boccia (PD): il nuovo PD si dissoci dalla Buona Scuola

‘Iniziano a tagliare, e partono dal futuro dei giovani’

La senatrice, inoltre, ha condiviso sul proprio profilo social un post pubblicato dai senatori PD dove si sottolineano i tagli di 50 milioni di euro per l’alternanza scuola lavoro: ‘Tagliano le ore, tagliano i fondi, tagliano il futuro’, il messaggio del Partito Democratico sulla scuola, contro Lega e Movimento Cinque Stelle. Accompagnato dalla seguente didascalia: “Iniziano a tagliare.E partono dal futuro dei giovani”.