Scuola, stipendi docenti ultime notizie: 'Bene Di Maio, calendarizziamo proposta di legge'
Scuola, stipendi docenti ultime notizie: 'Bene Di Maio, calendarizziamo proposta di legge'

La questione relativa all’adeguamento degli stipendi degli insegnanti alla media dei colleghi europei continua a tenere banco anche alla luce delle recenti dichiarazioni del Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio: ‘Prima di tutto dobbiamo avere soldi e risorse per ristrutturare le scuole, rilanciare i programmi didattici, ma soprattutto dare un compenso nella media europea a tutti i docenti italiani’.

Di Maio: ‘Dare un compenso nella media europea a tutti i docenti’

A questo proposito, la deputata di Forza Italia, Simona Vietina, ha voluto rispondere al vicepremier, ricordando la proposta di legge di cui è prima firmataria per ‘l’adeguamento del trattamento economico dei docenti di ogni ordine e grado. Cogliendo con favore le dichiarazioni di Luigi Di Maio – ha sottolineato la deputata – e auspichiamo, dunque, alla luce delle sue affermazioni, che la proposta di legge venga al più presto calendarizzata’.

Aumento stipendi docenti, la proposta di legge di Simona Vietina

‘La proposta di legge – ha proseguito Simona Vietina – intende istituire un tavolo tecnico con l’obiettivo di individuare misure volte ad adeguare l’orario di lavoro settimanale frontale alla media dell’orario di lavoro europeo, proporre misure per il superamento della differenza nel trattamento economico tra docenti italiani ed europei nella retribuzione di base e di fine carriera, stabilire adeguati limiti minimi per gli stipendi che consentano di assicurare un tenore di vita in linea con quello medio europeo, individuare misure strutturali di adeguamento stipendiale nel corso della carriera tenuto conto della media europea dell’adeguamento stesso’.

Potrebbe interessarti:  Scuola, assunzioni docenti 2019/2020 ultime notizie: sarà turnover al 100% sulle cattedre

‘E’ un’ingiustizia sociale che non valorizza i nostri docenti’

L’esponente di Forza Italia ha messo in evidenza il fatto che il divario tra lo stipendio dei docenti italiani, rispetto alla media europea è particolarmente evidente, come più volte sottolineato anche dal sindacato Anief. ‘Vanno assolutamente individuate soluzioni per porre fine a quella che è una vera e propria ingiustizia sociale, una situazione – conclude l’onorevole Vietina – che non valorizza i nostri docenti che hanno il fondamentale compito di formare le menti del domani’.