Le diplomate magistrali del Coordinamento DMA PIEMONTE hanno inteso esprimere tutta la loro delusione per le scelte adottate da questo governo circa il reclutamento dei docenti della scuola primaria e dell’infanzia. Lo hanno fatto scrivendo una lettera al vicepremier Matteo Salvini che, come molti ricorderanno, nei giorni successivi al rifiuto dell’ex ministro Valeria Fedeli ad adottare un decreto urgente si era fatto un selfie con alcune di loro.

La lettera

Ciao Matteo.

La cosa che più mi fa male e fa male a noi DOCENTI Magistrali ABILITATI È LA TUA INCOERENZA.

Ti ricordo ciò che dicevi:” prima come padre poi come politico sono dalla parte di 43.000 maestre azzerate da Renzi e dal Pd, prima cosa che cambierò al Governo”.

Ma forse ti è sfuggito che chi licenzia è il tuo Ministero (primo licenziamento di massa nel pubblico impiego).

Poi lascia che ti dica un ultima cosa: tu hai fatto peggio di chi ti ha preceduto..Loro almeno non hanno effettuato promesse sul viso di nessuno.Al massimo hanno perso la loro di faccia. Mentre tu hai postato il mio viso e quello della mia collega..

Potrebbe interessarti:  UDU contro il ministro Salvini: "Giù le mani dal valore legale dei titoli di studio"

Ma con il decreto Dignità la dignità e la faccia l’avete persa voi, che avete cambiato idea da ciò che avevate promesso in campagna elettorale a quando avete ottenuto la poltrona.TUTTO QUESTO SULLA PELLE DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE italiane tra cui molte monoreddito e disabili.

Pensaci Matteo..

Intanto noi continuiamo a lottare ed a difendere quel diritto cancellato da 20 anni di MALAGESTIONE POLITICA che TU avevi promesso di salvaguardare che invece hai CALPESTATO PIÙ DI ALTRI CANCELLANDOLO DEFINITIVAMENTE.

UN ABBRACCIO

CARLA TRAVERSO

COORD.DMA PIEMONTE

Pres.ass. Noi per Te

In favore di persone DISABILI ED IN DIFFICOLTÀ

Carla

Ross

Cris

Giulia