Nella legge di bilancio 2019 appena presentata dal Governo, diverse misure riguardano il mondo della scuola. Vediamo quelle riguardanti il personale ATA. Tra queste di rilevante importanza, già a partire dal 2019/20, è la  trasformazione del rapporto di lavoro del personale ATA assunto nell’a.s. 2018/2019 da part time a tempo pieno.
La legge di bilancio dello scorso anno, n. 205/2017 ha permesso la stabilizzazione nelle istituzioni scolastiche statali del personale CO.CO.CO., svolgente funzioni assimilabili a quelle degli assistenti amministrativi e tecnici.
Ma come avverrà questa trasformazione?

Ecco cosa dice l’articolo 54 della Legge di Bilancio

1. A decorrere dell’anno scolastico 2019/2020, è autorizzata la trasformazione, da tempo parziale a tempo pieno, del rapporto di lavoro degli assistenti amministrativi e tecnici assunti nell’anno scolastico 2018/2019 ai sensi dell’articolo 1, commi 619 e seguenti, della legge 27 dicembre 2017, n. 205.
Detta trasformazione è disposta nel limite di una spesa di personale complessiva, tenuto conto anche degli stipendi già in godimento, non superiore a quella autorizzata ai sensi dell’articolo 1, comma 619, della predetta legge, a tal scopo avvalendosi della quota non utilizzata per i fini ivi previsti.
È corrispondentemente incrementata la dotazione organica del personale assistente amministrativo e tecnico.
2. La trasformazione del rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno avviene mediante scorrimento della graduatoria di merito della procedura di selezione indetta ai sensi dell’articolo 1, commi dal 619 al 621, della legge 27 dicembre 2017 n. 205.
In caso di rinunce o correzioni dal servizio, si dà luogo a un ulteriore scorrimento della graduatoria.
3. La graduatoria finale di merito della procedura di selezione indetta ai sensi dell’articolo 1 commi dal 619 al 621 della legge 27 dicembre 2017 n. 205, rimane efficace sino al completo scorrimento della stessa ai sensi del comma 2.

Potrebbe interessarti:  ATA, appalti di pulizia: arriva la data delle 12 mila internalizzazioni

Finalmente delle buone notizie per il personale ATA. Fino ad ora le leggi precedenti non avevano contemplato questa figura centrale del mondo scuola. La Legge 107/2015 se ne dimenticò completamente  e la Legge di Bilancio dello scorso anno aveva regalato solo miseri contentini. Il personale ATA ha il diritto di avere la giusta dignità.