Stipendi scuola ultime notizie: Legge di Bilancio 2019 prevede 500 euro annui

La Legge di Bilancio ha stanziato per l’aumento contrattuale dello stipendio dei dipendenti pubblici, 1,1 miliardi di euro per il 2019 e 1,425 miliardi per il 2020 che diventeranno 1,775 miliardi dal 2021. A conti fatti, nelle buste paga del personale scolastico dovrebbero arrivare circa 500 euro di aumento all’anno, poco più di 40 euro lordi al mese. A darne notizia è l’edizione odierna del quotidiano economico ‘Italia Oggi’ che sottolinea come, nell’ultimo rinnovo di contratto, quello in scadenza a dicembre 2018, furono 85. Di male in peggio, sarebbe il caso di dire.

Aumento stipendi scuola, poco più di 40 euro al mese

Gli stanziamenti annuali inseriti nella Legge di Bilancio serviranno anche a coprire l’elemento perequativo che altrimenti sarebbe rimasto scoperto dal primo gennaio 2019: una scopertura che avrebbe finito per provocare un taglio degli stipendi di circa 15 euro al mese. Oltre al danno, la beffa. Il comma 7 dell’articolo 34 indica anche un recupero forzoso su fondi stanziati per il precedente contratto, quello in scadenza a fine anno: ammontano a 140 milioni di euro, i fondi trasferiti all’entrate dello stato ai sensi dell’articolo 1, comma 679 della finanziaria 2018, la legge 205/2017′

Potrebbe interessarti:  Contratto scuola 2019/2021 ultime notizie: esito incontro con ministro PA, Giulia Bongiorno

Rinnovo contratto scuola e aumento stipendi: Di Maio ‘Troveremo altri soldi’

Nei giorni scorsi, il vicepremier e segretario del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ha annunciato l’impegno del Governo a reperire più risorse a favore della scuola: l’impegno è quello di ‘Mettere più soldi su scuola, università e ricerca‘. Soldi da utilizzare anche per gli stipendi dei docenti, magari tagliando le agevolazioni per i petrolieri. Un impegno che, per molti docenti, rappresenta l’ennesima promessa destinata a non concretizzarsi, un impegno che, in ogni caso, dovrà essere verificato in parlamento. Intanto a giorni la ministra della Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, potrebbe convocare i sindacati per un confronto sul rinnovo del contratto scuola.