Scuola, docenti precari ultime notizie: 'Ministro Bussetti, concorso subito'
Scuola, docenti precari ultime notizie: 'Ministro Bussetti, concorso subito'

‘Basta giocare con il nostro futuro, concorso scuola subito’. Questo lo slogan contenuto in uno striscione esposto davanti al Ministero dell’Istruzione da Flc-Cgil, Link Coordinamento Universitario e Associazione dottorandi italiani (Adi). Le organizzazioni che rappresentano neolaureati, dottorandi di ricerca, docenti e precari stanno duramente contestando la confusione e l’incertezza derivanti dalle dichiarazioni discordanti del Ministro dell’istruzione Marco Bussetti.

Concorso scuola subito, la protesta nei confronti del Ministro Bussetti

‘Dopo mesi in cui si è parlato dell’abolizione dei 24 Cfu ora tornano in auge senza che gli atenei abbiano avviato i pacchetti. Numerosi studenti, laureati e dottori di ricerca vivono nell’incertezza di quello che sarà il loro futuro e del percorso da intraprendere per poter accedere all’insegnamento. È inaccettabile poter partecipare a una sola classe di concorso’. Queste le parole di Alessio Bottalico, coordinatore nazionale di Link, e riportate dal quotidiano ‘Il Manifesto’.

Potrebbe interessarti:  Concorso straordinario infanzia e primaria: guida Miur alla domanda

Flc-Cgil: ‘Servono misure straordinarie per assumere docenti abilitati’

Il ministro dell’istruzione, Marco Bussetti, ha confermato l’intenzione di andare oltre il percorso triennale di formazione, tirocinio e inserimento, il cosiddetto Fit, introdotto dalla riforma Buona Scuola di Matteo Renzi. ‘I limiti del Fit e la sua eccessiva durata sono evidenti e più volte li abbiamo denunciati – fanno presente le organizzazioni che stanno alimentando la protesta – Ma questo non può giustificare l’abbandono di migliaia di persone che nutrono legittime aspirazioni per la professione docente’. 

Francesco Sinopoli, segretario di Flc-Cgil, ha dichiarato a questo proposito: ‘Il Miur quest’anno non è riuscito ad assegnare l’intero contingente delle assunzioni e più di 32mila posti sono rimasti vacanti. Una situazione senza precedenti. Servono misure straordinarie per assumere i docenti abilitati il prossimo settembre’.