Riceviamo e pubblichiamo dal presidente dell’Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori (AnDDL) un comunicato stampa giunto alla nostra redazione.

L’Associazione Nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori, presieduta dal professor Pasquale Vespa, forte della Petizione sottoscritta da oltre 22mila precari, rilancia la proposta di una Fase Transitoria per rispondere al Diritto al Lavoro dei docenti precari di Terza Fascia, senza dimenticare le colleghe di Gae Infanzia. LINK ALLA PETIZIONE https://www.change.org/p/luigi-di-maio-pas-e-ruolo-per-i-docenti-di-terza-fascia

“Serve ‘solo’ la volontà politica. La scuola ha fame di docenti di ruolo e la Fase Transitoria è prevista anche dal Contratto di Governo. Ad oggi solo la Terza Fascia e le Gae Infanzia Storiche sono stati dimenticati e per loro non è al momento prevista nessuna forma di stabilizzazione e nessuna Fase Transitoria” – commenta il professor Vespa che in un post sulla pagina fan dell’Associazione “Docenti per i Diritti dei Lavoratori” lancia le proposte per rispondere a chi da anni attende di essere stabilizzato.

La proposta di AnDDL è semplice ed individua anche 2 alternative. Per punti è la seguente:

🔴Prevedere per la terza fascia con anni di servizio un anno di corso concorso abilitante da svolgersi nella scuola dove si lavora seguiti da un tutor abbinandolo ad un corso e-learning per il quale tutte le università sono ormai organizzate. Per chi non ha ricevuto un contratto di supplenza, prevedere solo il corso online rimodulato. Online si abbatterebbero i costi!

Potrebbe interessarti:  Contratto Dirigenti Scolastici: settimana decisiva per il rinnovo

🔴Senza sbarramento all’ingresso: al corso si potrà accedere in base al titolo di studio ed al servizio accumulato (tre annualità = 3 X 180 giorni di servizio) nella #scuola pubblica, nei cfp e nelle #paritarie.

🔴Andare a costituire una nuova #graduatoria su base nazionale dalla quale attingere a scorrimento, in base alle cdc che via via andranno ad essere esaurite!

🔴In alternativa, dopo l’abilitazione, prevedere la stessa soluzione prevista per gli attuali abilitati. Ma da osservare che la precedente soluzione non andrebbe ad affollare le GMRE e non porrebbe alcun conflitto con gli attuali abilitati.

🔴Chi decide di andare dal sud a coprire una cattedra al nord affamato di docenti non deve essere penalizzato ma incentivato! Quindi prevedere la #mobilità territoriale e non la prigionia al confino! Se c’è posto ci si muove dopo due anni che si è rimasto in una stessa sede di lavoro!

🔴Per le Gae Infanzia Storiche, Potenziamento e Tempo pieno al Sud!

🔴La scuola pubblica non ha bisogno solo di insegnanti di religione!

🔴Pasquale Vespa, presidente #AnDDL