NoiPa, comunicato ufficiale data esigibilità stipendio personale breve e saltuario
NoiPa, comunicato ufficiale data esigibilità stipendio personale breve e saltuario

Ieri, lunedì 19 novembre, è stato pubblicato sul portale dei pagamenti NoiPA il cedolino di novembre 2018; la pubblicazione non è avvenuta in maniera uniforme per tutti i dipendenti statali. Il personale delle Aziende Sanitarie, per esempio, non potrà visualizzare il proprio cedolino prima del 27 novembre 2018.

Cedolino di novembre: il messaggio sul sito NoiPA

A proposito della data di visualizzazione del cedolino di novembre, da ieri sulla home page del sito NoiPA è presente il seguente messaggio: “Lunedì 19 novembre è la data di disponibilità del cedolino della rata ordinaria di novembre 2018 per tutti i dipendenti che fanno parte dei comparti Sicurezza e Difesa, Funzioni Centrali, Funzioni Locali e Ricerca e Istruzione. Il cedolino dei dipendenti delle Aziende Sanitarie sarà pubblicato nella giornata di martedì 27 novembre”.

Come risaputo, NoiPA procede mensilmente all’erogazione dello stipendio (sui conti correnti dei dipendenti) attraverso tre tipologie ben distinte di emissioni:

  • L’emissione ordinaria, ovvero lo stipendio mensile del dipendente (il 23 di ogni mese);
  • L’emissione urgente, vale a dire per il pagamento degli arretrati;
  • L’emissione speciale (cioè quei particolari tipi di arretrati che possono riguardare il personale della scuola e quello dei Vigili del Fuoco).
Potrebbe interessarti:  NoiPA, oggi accredito stipendi marzo: la delusione degli importi serpeggia
telegram-scuolainforma-336x280

La disponibilità del cedolino sul portale NoiPA solitamente avviene intorno al quindicesimo giorno di ogni mese. L’esigibilità, invece, coincide quasi sempre con il 23 di ogni mese e si concretizza attraverso l’accreditamento dello stipendio sui conti correnti bancari dei dipendenti.

Noipa, esigibilità stipendio di dicembre 2018 (la data non ha carattere di ufficialità)

Per quanto riguarda invece l’emissione del cedolino di dicembre, quello che contiene anche la mensilità aggiuntiva, ovvero la tredicesima (questa, viene erogata con l’aliquota massima del prelievo Irpef senza cioè l’applicazione di nessuna detrazione d’imposta), ancora non è dato sapere quando sarà visualizzabile e quando sarà esigibile sui rispettivi conti bancari. In particolare, non si hanno notizie ufficiali circa la data esatta di erogazione della rata aggiuntiva.

Restano le indiscrezioni che circolano in queste settimane sui siti specializzati che si attengono come riferimento certo alla data di emissione degli anni passati. Infatti, ogni anno, l’accredito degli stipendi sui rispettivi conti correnti è avvenuto puntualmente il 15 dicembre, data che anticipa di una settimana il Natale. Anche quest’anno quindi la tredicesima potrebbe arrivare in questa giornata, ipotesi avvalorata dal fatto che tale giorno cade di sabato.