Auguri e precisazioni del ministro Bussetti: fake news taglio sul sostegno
Auguri e precisazioni del ministro Bussetti: fake news taglio sul sostegno

A quanto pare sarebbero in arrivo i corsi di sostegno per le scuole pubbliche italiane. A preannunciare questa importante novità è stato lo stesso Ministro alla Pubblica Istruzione, Marco Bussetti. Sono previsti – secondo quanto affermato dal ministro – in tre anni 40mila posti disponibili; di questi 14mila nel 2019 e 13mila sia nel 2020 che nel 2021.

Corsi di sostegno nella scuola pubblica italiana: 14mila nel 2019, i restanti divisi in due anni

Sono in arrivo i corsi per il sostegno nella scuola italiana: il Miur assicura che partiranno entro il 2019. I posti disponibili dovrebbero essere 40.000, da suddividersi in tre anni, però per conoscere i dettagli è necessario aspettare la legge di Bilancio.

Requisiti

Al momento, e salvo modifiche nella legge di Bilancio, i requisiti indicati sono i seguenti:

  • Abilitazione specifica all’insegnamento;
  • Laurea, più 24 CFU in discipline antro-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.
Potrebbe interessarti:  Bussetti a Sky Tg24: "Nuove risorse per stabilizzare i docenti"

Rispetto al passato, ciò che cambia è la possibilità di accedere con la sola laurea + i 24 CFU, oltre che con l’abilitazione.

Secondo le indicazioni del ministro Bussetti, i posti disponibili saranno 40mila in tre anni, di cui 14mila nel 2019 e gli altri successivamente. È un modo per risolvere la mancata attivazione dei corsi TFA di abilitazione.

I Corsi di sostegno e il ruolo delle Università

Nel frattempo, le università cominciano a prepararsi per i corsi di sostegno, stabilendo il numero massimo di posti a disposizione e l’attivazione dei corsi.

Prevista, infine, una prova selettiva o un test di ingresso.

Fonte: CERIPNEWS (http://www.ceripnews.it/notizie.htm#03720-corsi-sostegno)