NoiPa, stipendi e assegni familiari: cosa fare in caso di mancato ricevimento, i chiarimenti

Il portale della Pubblica Amministrazione, NoiPa, chiarisce la questione riguardante il mancato ricevimento degli assegni nucleo familiare, da parte di alcuni docenti e ATA.

Cosa fare se non è stato percepito l’assegno nucleo familiare

Sulla pagina Facebook ufficiale, NoiPa ha provveduto a rispondere così alle diverse richieste di chiarimenti in merito alla mancata corresponsione degli ANF: ‘Ti consigliamo di rivolgerti:
Alle Ragionerie Territoriali dello Stato (RTS), se fai parte del personale appartenente agli uffici periferici dello Stato; se fai parte del personale supplente breve e saltuario dovrai rivolgerti alla scuola con la quale hai firmato i contratti di supplenza”

Assegni familiari, i chiarimenti forniti da Noipa e la normativa

Come noto, gli assegni familiari spettano al lavoratore dipendente a seconda della composizione del nucleo familiare e del suo reddito complessivo. A questo proposito, NoiPa suggerisce di presentare la domanda per gli assegni familiari, non appena il lavoratore ha a propria disposizione la documentazione fiscale relativa all’anno precedente, vale a dire Modello Unico, Modello 730 o Certificazione unica. Se il lavoratore non provvede al rinnovo della domanda, l’erogazione viene automaticamente sospesa dal 1° luglio dell’anno di riferimento.
Il modello per fare domanda per l’assegno nucleo familiare viene pubblicato ogni anno da NoIPA.
Per ulteriori chiarimenti, si può far riferimento alla pagina ufficiale noipa.mef.gov.it/web/mypa/assegni-al-nucleo-familiare