Scuola, assunzioni docenti ultime notizie: Bussetti 'Cambiamo regole per la mobilità'

Il Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha rilasciato un’intervista al ‘Corriere della Sera’, dove il numero uno del dicastero di Viale Trastevere, ha parlato di diversi argomenti, anche di stretta attualità come il presepe nelle scuole. Bussetti, a proposito del tanto temuto ‘esodo’ verso la pensione in seguito all’introduzione della famigerata riforma pensioni del Governo Lega-M5S con Quota 100, ha risposto così.

Assunzioni docenti e pensioni: ‘Cambiamo le regole per la mobilità’

‘Vedremo quando ci sarà la norma su quota cento. Comunque è evidente che c’è un ricambio generazionale dei docenti, per questo entro il 2019 ci sarà il bando per il concorso ordinario. E soprattutto daremo contemporaneamente – entro metà giugno – i posti per la mobilità: così si riducono al minimo i buchi in organico: entro il 31 luglio l’assegnazione degli insegnanti alle scuole sarà fatta’.

Potrebbe interessarti:  Coordinamento Nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani: convegno sulla legalità

Un’affermazione decisamente ottimistica e soprattutto audace, considerando i gravi disagi che, puntualmente, si ripresentano all’inizio di ogni anno scolastico. Si parla di ricambio generazionale, ma tra il dire c’è di mezzo il mare, come recita un famoso proverbio, e conosciamo benissimo quali siano i drammatici problemi di mancanza di risorse finanziarie che è costretta ad affrontare la scuola pubblica italiana.

Bussetti, ‘Crocefisso e presepe sono simboli dei nostri valori, non danno fastidio a scuola’

A proposito, invece, della polemica riguardante i ‘presepi nelle scuole‘, Bussetti ha parlato di un non intervento nelle scuole che li vietano ma, nello stesso tempo, ha aggiunto: ‘Crocifisso e presepe sono simboli dei nostri valori, della nostra cultura, delle nostre tradizioni e della nostra identità. Non vedo che fastidio diano a scuola. Chi pensa che l’inclusione si faccia nascondendoli, è fuori strada’.