Quest’ oggi era prevista in calendario la prima udienza della plenaria bis. I giudici del Consiglio di Stato dovranno pronunciarsi nuovamente sul diritto dei diplomati magistrali ad essere inseriti nelle graduatorie di esaurimento.

Silenzio a pochi minuti dalla conclusione del dibattimento giungono i primi aggiornamenti. A rilasciarli sono i legali del sindacato ANIEF.

L’aggiornamento delle 13.00

Questo è il post apparso sul profilo Facebook dell’ avvocato Walter Miceli. “Carissimi, un breve aggiornamento sull’udienza in Adunanza Plenaria.

Il collegio presieduto da Patroni Griffi ha prestato particolare attenzione agli interventi dei ricorrenti e, di conseguenza, ha ritenuto opportuno rinviare la decisione nel merito della causa alla seconda udienza pubblica del mese di febbraio.

Ciò significa che oggi l’Adunanza Plenaria deciderà solo sui profili cautelari, cioè sull’opportunità o meno di sospendere l’efficacia dei provvedimenti positivi o negativi già pubblicati dai Giudici Amministrativi, senza alcuna anticipazione del verdetto di merito.

Potrebbe interessarti:  Bonus da 500 docenti, notizie 15/1: modifiche per chi usa Spid Poste

Seguiranno maggiori dettagli e commenti nelle prossime ore.”

Effetti

In un altro nostro articolo avevamo descritto su chi avrà effetti la plenaria bis. Ciò che verrà deciso nella sentenza di merito che seguirà la fase cautelare in discussione a febbraio dell’anno prossimo, riguarderà soltanto gli insegnanti che hanno impugnato i decreti di aggiornamento delle GaE e le relative graduatorie.