iscrizione

Il Miur con la Circolare prot. n.18902 del 7 novembre 2018 ha emanato direttive per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2019/2020. A differenza degli scorsi anni quest’anno cambia la tempistica per le iscrizioni per consentire che le cattedre siano occupate ad inizio anno scolastico, come da priorità del ministro Marco Bussetti. Rispetto allo scorso anno tempi anticipati; le iscrizioni partivano da metà gennaio fino ai primi di febbraio. Ecco le date per le iscrizioni anno scolastico 2019-2020:
• Data inizio iscrizioni: dalle ore 8.00 del 7 gennaio;
• Data scadenza: ore 20.00 del 31 gennaio 2019

Le iscrizioni andranno effettuate on-line per tutte le scuole iniziali della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado statali. Per le scuole paritarie, le iscrizioni alle classi iniziali si effettuano on line esclusivamente per le scuole paritarie che aderiscono alla modalità telematica.
Si potrà procedere alla registrazione sul portale del Miur www.iscrizioni.istruzione.it dalle 9.00 del 27 dicembre 2018. Coloro che possiedono identità digitale SPID potranno accedere con le loro credenziali.

Loading...

Le domande di iscrizione devono essere compilate e inviate online (tranne che per la primaria) nella piattaforma ministeriale accedendo al servizio “Iscrizioni on line”, utilizzando il modulo predisposto da ogni istituzione scolastica. L’avvenuta iscrizione è confermata tramite mail in tempo real. I genitori possono monitorare lo stato della domanda attraverso una funzione web.
Sarà ancora disponibile il portale “Scuola in Chiaro” che raccoglie i profili di tutti gli istituti italiani e consente di ricavare informazioni utili che vanno dall’organizzazione del curricolo, all’organizzazione oraria.

L’iscrizione

All’atto dell’iscrizioni i genitori o chi ne fa le veci, deve rilasciare i dati anagrafici del proprio figlio ed esprimere la preferenza in merito all’offerta formativa proposta dalla scuola prescelta. Molte scuole offrono supporto per la compilazione della domanda.

Inoltre, per la scuola primaria o secondaria di primo grado, all’atto dell’iscrizione, il genitore può esprimere la scelta rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale, come disciplinato dall’art.5 del DPR n.89/2009, dove si stabilisce la sua possibile strutturazione settimanale in 30 ore (tempo normale) oppure in 36 ore fino a 40 ore (tempo prolungato), in presenza di servizi e strutture idonee a consentire lo svolgimento obbligatorio di attività didattiche in fasce orarie pomeridiane. I genitori che intendono iscrivere il proprio figlio in una classe a indirizzo musicale devono barrare l’apposita casella nel modulo di domanda di iscrizione.

Le istituzioni scolastiche organizzano la prova orientativo-attitudinale in tempi utili per consentire ai genitori, nel caso di carenza di posti disponibili, di presentare una nuova istanza di iscrizione, eventualmente anche ad altra scuola, entro il 31 gennaio 2019 e comunque non oltre quindici giorni dopo tale data.
In caso di Istituti Comprensivi, l’iscrizione non è automatica: la procedura di iscrizione online deve essere effettuata anche per gli alunni provenienti dalle scuole primarie dello stesso Istituto Comprensivo, che hanno, comunque, priorità rispetto a quelli provenienti da altri istituti.

Scuola Primaria

A differenza delle altre scuole iniziali, per la primaria la domanda non va inviata online ma presentata cartacea direttamente alla scuola prescelta. Per poter essere iscritti alle scuole dell’infanzia i bambini devono compiere il tre anni entro il 31 dicembre 2019 ed hanno la precedenza. Poi possono essere iscritti i bambini che compiono tre anni entro il 30 aprile 2020. Anche in presenza di posti disponibili non è possibile l’iscrizione di bambini che compiono i tre anni successivamente al 30 aprile 2020. I genitori possono scegliere tra tempo normale (40 ore settimanali), ridotto (25 ore) o esteso fino a 50 ore.

Iscrizione in eccedenza

Purtroppo può capitare che si decida di iscrivere il proprio figlio ad una scuola ma le iscrizioni superano i posti disponibili. È quindi consigliabile indicare, in subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, fino a un massimo di altri due istituti di proprio gradimento. Il sistema di iscrizioni online comunicherà di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso gli istituti scolastici indicati in subordine.

Istruzione parentale o in scuola secondaria I grado non statale

Se i genitori vogliono avvalersi dell’istruzione parentale, al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione per il proprio figlio, devono presentare comunicazione preventiva direttamente alla scuola Secondaria I grado del territorio di residenza, dimostrando di possedere le competenze tecniche e i mezzi materiali per poter provvedere all’istruzione del proprio figlio.

In caso di frequenza di una scuola Secondaria I grado non statale non paritaria iscritta negli albi regionali, da Decreto legislativo n.62/2017 art.10, i genitori sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza.