mobilità 2019

Il 31 dicembre 2018 è stato firmato il contratto di mobilità 2019-2022 per docenti, ATA e personale educativo.
Riassumiamo i punti fondamentali del nuovo accordo e le novità per i trasferimenti del 2019.

Novità accordo mobilità 2019-2022

• la mobilità si svolgerà con fase comunale, provinciale e interprovinciale;
• i docenti potranno indicare nella domanda, senza alcun vincolo, preferenza su: scuola, comune, distretto, provincia. Potranno esprimere anche tutte preferenze su scuola;
• la mobilità sarà triennale;
• i docenti che ottengono la titolarità su scuola attraverso preferenza sintetica, provincia, comune o distretto potranno partecipare ogni anno ai movimenti ad esclusione di coloro che otterranno la mobilità su una delle scuole specificate nella domanda; quest’ultimi potranno richiedere un nuovo passaggio/trasferimento dopo tre anni. Il vincolo di permanenza triennale è esteso anche a coloro che ottengono una scuola nel comune di attuale titolarità, anche attraverso codice sintetico;
• i docenti trasferiti d’ufficio o a domanda condizionata non hanno nessun vincolo;
• i docenti con supplenza annuale da percorso FIT passeranno titolari sulla scuola di attuale servizio dal 1° settembre 2019 previo esito positivo della prova finale;
• i docenti che otterranno il movimento richiesto saranno titolari su scuola;
• i posti vacanti e disponibili saranno suddivisi con le seguenti percentuali: 50% per le immissioni in ruolo e 50% per la mobilità. Per il prossimo triennio le percentuali per la mobilità saranno suddivise in:
2019-2020: 10% passaggi e 40% trasferimenti interprovinciali
2020-2021: 20% passaggi e 30% trasferimenti interprovinciali
2021-2022: 25% passaggi e 25% trasferimenti interprovinciali;
• i movimenti saranno pubblicati in unica data (probabilmente verso metà giugno) per tutti gli ordini e gradi d’istruzione per poter recuperare eventuali posti disponibili a seguito dei passaggi di ruolo in modo da avere tutti i posti assegnati il 1° settembre 2019.

Quando presentare domande di trasferimento

Lo scorso anno la tempistica di presentazione domande era differente per il personale docente, ATA ed educativo e si è svolto da aprile a maggio. Probabilmente quest’anno il periodo di invio domande verrà anticipato in quanto l’obiettivo del Ministero è quello di concludere tutte le operazioni del personale, immissioni in ruolo comprese, entro luglio 2019.

telegram-scuolainforma-336x280

Le domande di trasferimento si presenteranno con modalità telematica, sul portale Istanze online per il personale docente, ATA ed educativo. Il personale IRC e i docenti che chiedono mobilità professionale verso i licei musicali continueranno invece a presentare domanda cartacea.

Il Miur ha reso noto che nelle prossime settimane pubblicherà l’ordinanza  per le date di presentazione della domanda e la data di pubblicazione dei movimenti.