Scuola, boom domande al concorso DSGA: le ultime notizie al 30 gennaio
Scuola, boom domande al concorso DSGA: le ultime notizie al 30 gennaio

Segnaliamo l’intervento dell’associazione europea Radamente riguardo il bando del concorso DSGA. Radamante contraddice il bando in questione, al fine di permettere l’accesso anche ai dipendenti ATA in possesso di diploma. Proprio per questo, l’associazione ha avviato un opportuno ricorso. Radamante lo ha fatto in quanto ha tenuto conto della mancata indicazione di opportune ‘procedure di mobilità verticale o delle sessioni formative’.

Chi voglia aderire deve inviare la domanda all’Ufficio Scolastico Regionale di proprio interesse entro il 28 Gennaio 2019. Radamante ha attivato il ricorso presso il Tar del Lazio, affinché al concorso DSGA possa partecipare anche il personale ATA. Questo a patto che gli interessati siano in possesso di un diploma di accesso ed abbiano svolto almeno cinque anni di servizio nel profilo di appartenenza.

Concorso DSGA: il bando del MIUR

Finalmente il MIUR ha reso noto il bando per il concorso DSGA. Sono disponibili almeno 2004 posti complessivi, anche flessibili. Un bando atteso da oramai 20 anni. Ricordiamo che il concorso prevede la presenza di una prova di natura preselettiva ‘computer based’. Il candidato che passerà il test, dovrà in seguito affrontare altri due test scritti ed infine una prova orale.

telegram-scuolainforma-336x280

L’attuale status quo prevede la partecipazione al concorso di tutti i laureati con diploma attinente previsto dal bando e (in deroga) gli assistenti amministrativi che abbiano svolto almeno tre annualità intere di servizio nelle vesti di DSGA negli ultimi otto anni. Coloro che non hanno svolto i predetti tre anni interi saranno ammessi al concorso, a patto che siano provvisti di una laurea nelle seguenti materie: giurisprudenza, economia e commercio, scienze politiche, sociali o amministrative.

Idonei al concorso anche i candidati con lauree specialistiche (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91 o magistrali che corrispondano alle specialistiche così come previsto  ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009. Di conseguenza risultano esclusi dal concorso tutti gli assistenti amministrativi in possesso solamente del diploma e con cinque anni maturati all’interno del proprio ruolo di appartenenza (anche sotto stipula di un contratto a tempo determinato).