Scuola, iscrizioni scolastiche 2019/20 ultime notizie: partenza lenta, i consigli del ministro Bussetti
Scuola, iscrizioni scolastiche 2019/20 ultime notizie: partenza lenta, i consigli del ministro Bussetti

Le iscrizioni a scuola sono partite piano, molto piano. Così il quotidiano economico ‘Il Sole 24 ore’ riporta sul numero odierno di martedì 8 gennaio. Alle 18.30 di ieri sera, infatti, erano solamente 76mila le domande inserite tramite la piattaforma online messa a disposizione dal ministero dell’Istruzione.

Non tutte le domande, però, risultavano inviate, in quanto solamente 61mila sono pervenute al dicastero di Viale Trastevere. Sono circa un milione e mezzo gli studenti di scuole elementari, medie e superiori che sono interessati alle iscrizioni scolastiche.

Per inoltrare la domanda ci sarà tempo fino alle ore 20 del 31 gennaio prossimo, anche per chi non possiede un personale computer e sarà costretto a chiedere aiuto alla stessa scuola.

Bussetti: ‘Rispettare attitudini dei ragazzi’

Da qui a fine mese ci sarà tutto il tempo per scegliere la scuola adatta per i propri figli. A questo proposito, il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, intervenendo in qualità di ospite nella trasmissione Rai, Unomattina, ha invitato a rispettare le ‘attitudini’ dei ragazzi.

Potrebbe interessarti:  Carnevale 2019, quando cade? Date e vacanze del calendario scolastico

La procedura online è valida solamente per l’iscrizione in prima classe: non riguarda invece le scuole dell’infanzia che utilizza ancora il vecchio metodo cartaceo. Per quanto concerne, invece, le scuole paritarie, la scelta spetta ai singoli istituti.

E’ opportuno sottolineare, inoltre, come l’ordine di presentazione non può essere titolo preferenziale per l’accoglimento della domanda. Il compito di individuare i requisiti spetterà alle singole scuole, tenendo presente la vicinanza con l’abitazione e gli impegni lavorativi dei genitori. No a rapporti di parentela con i dipendenti della scuola, no anche a test di valutazione.