Sostegno e ruolo, vittoria di Anief: il Tar bacchetta il Miur
Sostegno e ruolo, vittoria di Anief: il Tar bacchetta il Miur

Sostegno: sul sito Anief si legge che grazie ad un’azione vincente del sindacato, il Miur è stato condannato dal Tar Lazio a verificare quanti dei posti siciliani in deroga, 7 mila, rispondano a effettive esigenze, così da poterli dare in ruolo. Ora deve cambiare tutto. Anief si dice pronta a impugnare i decreti degli UUSSR in tutta Italia e a commissariare il Miur per la Sicilia.

Sostegno in Sicilia, la sentenza

La Sentenza 149/19 del Tar tutela i diritti degli oltre 25.000 alunni siciliani disabili. Metà di loro ha una disabilità grave certificata, eppure sono costretti, ogni anno, a cambiare insegnante di sostegno supplente. Il Miur deve indicare “il numero occorrente di posti per tutta Italia, così da poter essere certi il diritto all’istruzione e quello all’integrazione degli alunni disabili, ma anche la continuità didattica attraverso un organico atto a ricoprire tale esigenza“, scrive Anief. In un’intervista al TgR su Rai 3, Marcello Pacifico ha illustrato la vittoria.

Potrebbe interessarti:  Bonus da 500 docenti, notizie 15/1: modifiche per chi usa Spid Poste