Cedolino NoiPA 2019: aumenti e trattenute stipendi
Cedolino NoiPA 2019: aumenti e trattenute stipendi

C’è ancora confusione sul cedolino NoiPA 2019 e i suoi contenuti. Ci sono stati aumenti? Che ne è dell’elemento perequativo? E le trattenute? In questo articolo proviamo a far chiarezza su queste questioni. Vi ricordiamo che sul nostro sito è presente la guida alla lettura del cedolino, pagina per pagina e voce per voce. Un modo semplice per comprendere il suo contenuto.

Cedolino NoiPA gennaio 2019

Il cedolino NoiPA di gennaio 2019 non presenta le detrazioni comunali e regionali. Questo ha permesso a molti di notare una cifra più alta rispetto ad altri mesi. La cifra apparentemente più alta, è dovuta all’aumento degli stipendi ottenuto a partire da giugno 2018, per effetto del rinnovo del contratto 2016/18, unito all’assenza delle detrazioni. Il grande ‘assente’ del cedolino di gennaio, è l’elemento perequativo, rifinanziato con la Legge di Stabilità. Ma anche per questo abbiamo già un chiarimento, che potrete trovare nel nostro articolo di qualche giorno fa.

Aumenti, trattenute e conguaglio stipendi 2019

In ogni caso, le detrazioni comunali e regionali saranno inserite nuovamente a partire dal mese di marzo 2019. Inoltre, a febbraio è previsto il conguaglio. A partire dal mese di aprile, non vi sarà un vero e proprio aumento, ma inizierà ad essere pagata l’indennità di vacanza contrattuale, per un importo contenuto che va da 8 a 14 euro.