Tiene banco la questione dell’aggiornamento delle Gae che un emendamento al Decreto semplificazioni vorrebbe prorogare al 2020. Alla diffusione di questa notizia le reazioni dei docenti sui social non si sono fatte attendere. Raramente su una problematica relativa alla scuola c’era stata una così ampia convergenza di vedute all’interno del personale docente.

Sulla tempistica di aggiornamento alle graduatorie ad esaurimento, il MoVimento 5 Stelle ha reso nota la sua posizione mediante un comunicato stampa del quale diamo evidenza di seguito.

Comunicato stampa Camera Commissione Cultura

telegram-scuolainforma-336x280

M5s, si rispettino regole per aggiornamento graduatorie ad esaurimento Roma, 25 gen – (Nova) – “Vogliamo il rispetto delle regole per la data di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento degli insegnanti, non siamo per alcuna proroga come invece previsto nell’emendamento situato nel Dl Semplificazioni in discussione al Senato”. Lo hanno dichiarato, in una nota congiunta, i deputati del Movimento 5 Stelle della COMMISSIONE CULTURA alla Camera dei Deputati. “Il Movimento 5 Stelle e’ per il rispetto delle regole – hanno continuato i deputati – in questo momento se non venisse fatto l’aggiornamento, verrebbe attuato uno scorrimento delle graduatorie su una fotografia scattata negli ultimi tre anni, quindi non veritiera. Il rischio che noi vogliamo assolutamente scongiurare e’ quello di creare nuove discriminazioni. E’ invece necessario garantire la giusta meritocrazia per le future immissioni in ruolo percorrendo la strada gia’ intrapresa da questo Governo grazie al ministro dell’ Istruzione Marco Bussetti. “Necessario quindi e’ abbandonare i vecchi sistemi della politica e modificare questa norma il prima possibile”, hanno concluso.

In questo nostro altro articolo avevamo descritto l’iter parlamentare del decreto semplificazioni. La scadenza naturale è fissata per il 13 febbraio.