Pensioni Quota 100 e Opzione Donna, scadenza domande e scheda sintetica

Le pensioni con Quota 100 sono diventate realtà con la pubblicazione del 28 gennaio 2019 in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 4/19. La FLC CGIL ha riassunto in una tabella sintetica i requisiti per l’accesso a quota 100, ma anche ad opzione donna, APE sociale e alla riduzione dell’anzianità contributiva per pensione anticipata.

Quota 100 e Opzione Donna scuola

Nel decreto c’è il riferimento alla legislazione specifica per le pensioni relative a scuola e AFAM, pertanto il MIUR è statao sollecitato a convocare al più presto i sindacati per concordare la circolare che autorizzerà le dimissioni dal servizio del personale interessato. La data fissata per la scadenza per la presentazione delle domande di Quota 100 è il 28 febbraio 2019.

La Q100 e le altre disposizioni pensionistiche sono trattate in 13 articoli contenuti nel DL n. 4/2019 dall’art. 14 al 26 del Capo II “ Trattamento di pensione anticipata “quota 100” e altre disposizioni pensionistiche”. Nella scheda FLC CGIL vengono esaminati nel dettaglio le parti che interessano dei 13 articoli.

Accesso a Quota 100 e Opzione Donna

Pensioni Quota 100: Chi matura i requisiti entro il 31 dicembre 2018, potrà accedere a Q100 con decorrenza dal 1° aprile 2019. A partire dal 1° gennaio 2019, la maturazione del diritto a Q100 avrà decorrenza a partire dal trimestre successivo.
Opzione Donna: accede chi ha 58 anni di età anagrafica (59 per le lavoratrici autonome) e 35 anni di contribuzione, sono validi se maturati entro il 31 dicembre 2018 per accedere alla pensione anticipata Opzione Donna, secondo il calcolo del sistema contributivo. All’Opzione donna si applicano le disposizioni per il differimento del trattamento pensionistico di 12 mesi; per il personale della scuola e delle accademie, continuano a trovare applicazione le specifiche disposizioni di settore.
Per i dettagli, vedi la scheda FLC CGIL.