Diplomati magistrale, depennamento dalle GaEe risoluzione dei contratti
Diplomati magistrale, depennamento dalle GaEe risoluzione dei contratti

A pochi giorni dalla Plenaria Bis attesa per il 20 febbraio 2019, sale l’attesa dei Diplomati Magistrali che da anni portano avanti la loro lotta. Di seguito il comunicato del Movimento DM Revoca Sentenza Plenaria che ne riassume l’attuale situazione, rimarcando quella che potrebbe essere la conseguenza se anche stavolta l’esito fosse negativo.

Comunicato Movimento DM Revoca Sentenza Plenaria

“Mercoledì 20 febbraio 2019 il Consiglio di Stato in sede Plenaria ritornerà a deciderà sulla sorte dei Diplomati Magistrale. Ci si augura che il Supremo organo di Giustizia amministrativa sia guidato dai principi di imparzialità, coerenza e uguaglianza.
Non può perpetrare una diseguaglianza tra docenti possessori del medesimo titolo.
La vicenda processuale dei DM è davvero paradossale. La riassumiamo in sintesi:

  • Il Consiglio di Stato con più di 7 sentenze passate in giudicato ha sancito il diritto dei Docenti Diplomati Magistrale alle Graduatorie ad Esaurimento;
  • Sono 6000 i docenti possessori di Diploma Magistrale definitivamente in GaE (o di ruolo), grazie a provvedimenti passati in giudicato del CDS o dei GdL;
  • Il CDS, in sede di Plenaria, nel dicembre 2017, con una sentenza che rinnega ciò che lo stesso ha sempre statuito crea una disparità di trattamento senza precedenti tra ricorrenti Diplomati Magistrale.
Potrebbe interessarti:  Diplomati magistrale, depennamento Gae al via: chi riguarda?

Ciò detto: se la Plenaria del 20 febbraio non riconoscerà il diritto alle GaE dei DM, oltre a creare una vera emergenza sociale che investirà 50.000 docenti, creerà una disparità di trattamento senza precedenti!”