Scuola, concorsi e precari storici ultime notizie: approvato emendamento Pittoni
Scuola, concorsi e precari storici ultime notizie: approvato emendamento Pittoni

L’esperienza dei docenti nel servizio assumerà ancora più valore. Come vi abbiamo riferito nella giornata di ieri, infatti, raddoppia il punteggio per il servizio prestato dai docenti nella scuola pubblica. Un segnale di valorizzazione dell’attività dei precari storici di fronte ai neolaureati o, comunque, ai docenti con minor esperienza sul campo.

Precari storici e concorsi, approvato emendamento Pittoni sulla valorizzazione del servizio

Il Presidente della Commissione Cultura al Senato, Mario Pittoni, ha commentato l’approvazione dell’emendamento: ‘Con il decreto Quota 100 diventa legge il mio emendamento che riconosce una cospicua valutazione al servizio nell’ambito del prossimo concorso ordinario per i docenti della scuola secondaria.’
Queste le parole del senatore della Lega che parla di duplice effetto, in merito alla supervalutazione dell’esperienza acquisita nel corso degli anni svolti nel precariato: da una parte Pittoni ritiene che si possa sviluppare e favorire l’assorbimento di vaste fasce di precariato, dall’altra parte, la possibilità di assicurare, appena possibile, la copertura dei posti vacanti con personale esperto e professionalmente motivato.

‘Riconoscere l’esperienza che ciascun docente ha maturato sul campo’

Il senatore Pittoni riconosce che rimettersi in gioco a 40-50 anni è davvero dura per un docente che, in ogni caso, può vantare anni e anni di esperienza sul ‘campo’: è troppo lo svantaggio rispetto alle nuove ‘leve’, a chi è fresco di studi ed ecco perché, secondo l’esponente della Lega, è importante e giusto riconoscere l’esperienza che ciascun docente ha maturato nel corso della propria attività come precario della scuola. Pittoni ritiene che l’approvazione dell’emendamento rappresenta un primo segnale, seppur non risolutivo, come risposta ad un problema più volte ricordato dai diretti interessati.