Requisiti necessari

Sono giunte in redazione richieste di delucidazione in merito al corso di specializzazione sostegno. Iniziamo col chiarire quali sono i requisiti necessari.

Requisiti scuola dell’infanzia e primaria

• titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito con laurea in Scienze della formazione primaria;
• diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02. È compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico e a indirizzo linguistico;
• titolo di abilitazione conseguito all’estero riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
• diploma triennale di scuola magistrale (valido solo per specializzazione sostegno scuola dell’infanzia).

Requisiti scuola secondaria di I e II grado

• abilitazione su Cdc per la scuola secondaria di primo o secondo grado. Analoghi titoli di abilitazione conseguiti all’estero riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente;
• laurea + 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e in metodologie e tecnologie didattiche;
• laurea + 3 annualità di servizio nel corso degli 8 anni scolastici precedenti, anche non successive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo II, comma 13, della Legge 3 maggio 1999, n. 124, su posto comune o di sostegno, presso le istituzioni del sistema educativo di istruzione e formazione.

telegram-scuolainforma-336x280

Gli insegnanti tecnico pratici (ITP) accedono con il diploma di scuola secondaria superiore utile per l’insegnamento di una classe di concorso.

Pertanto i docenti abilitati potranno accedere alla specializzazione sostegno per scuola secondaria di primo grado o di secondo grado in base alla classe di concorso, e quindi al grado, del titolo abilitante.

Ad esempio se si possiede l’abilitazione nella Cdc A28 (matematica e scienze secondaria di primo grado) si potrà accedere per la secondaria di primo grado.
Chi possiede abilitazione sia per secondaria di primo e di secondo grado, potrà partecipare ad entrambi.

Un docente abilitato in una classe di concorso della scuola secondaria di primo grado, può partecipare alla selezione per la secondaria di secondo grado solo se ha laurea idonea e se ha dato esami per i CFU necessari per poter essere titolo idoneo all’insegnamento.

I docenti non abilitati partecipano in base alla classe di concorso, e quindi al grado, per la quale sono iscritti nelle graduatorie di terza fascia d’istituto. 

Ecco il link alla tabella A con indicate le classi di concorso per ogni ordine scolastico a cui si può accedere con laurea e i relativi CFU necessari.

Ricordiamo che i test di accesso sono stati posticipati il 15 e 16 aprile.