NoiPA ha scelto la strada della tecnologia digitale per tenere aggiornati i propri assistiti. A questo scopo è stata creata l’app NoiPA disponibile gratuitamente per Smartphone e iPhone (rispettivamente su Play Store e Apple Store).

Tuttavia, per fruire completamente di questa innovazione sarà necessario ancora un periodo di rodaggio. Allo stato attuale non è ancora disponibile la voce consultazione pagamenti. Nel frattempo, chi ha avuto modo di consultare il cedolino dello stipendio si è già accorto di una sorpresa sgradita.

Il peso fiscale

Lo stipendio del mese di marzo sarà considerevolmente inferiore rispetto a quello dei mesi precedenti. Questo perché sugli importi sono state applicate le detrazioni fiscali determinate dalle addizionali comunali e regionali. Questo regime andrà avanti ancora per tutti i mesi fino a novembre 2019. L’entità delle riduzioni varia da regione a regione secondo un preciso criterio basato sul comune e sulla regione di residenza.

Potrebbe interessarti:  NoiPa, data accredito stipendio supplenti marzo 2019: l'avviso
telegram-scuolainforma-336x280

Ciascuno potrà verificare l’entità del tributo applicato in percentuale digitando sul browser di ricerca la seguente stringa: http:// www1. finanze.gov.it/finanze2/dipartimentopolitichefiscali/fiscalitalocale/addregirpef/sceltaregione.htm. Le ritenute per le addizionali comunali e regionali sono applicate nell’anno successivo a quello di riferimento, in nove rate da marzo a novembre.

Anche da telefonino

Con le nuove funzioni introdotte sulla piattaforma NoiPa, i dipendenti della Pubblica Amministrazione potranno vedere con un certo anticipo l’importo dello stipendio mensile già dai primi giorni del mese corrente. Ovviamente per l’accredito è sempre necessario attendere la date ministeriali ma i dipendenti, nel frattempo, avranno la possibilità già ad inizio mese di conoscere lo stipendio mensile. Basterà entrare nell’area “self service”, premere poi sulla voce “consultazione pagamenti” e infine inserire il mese di riferimento.