Scuola, stipendi docenti ultime notizie 3 luglio: ecco le parole del ministro Bussetti
Scuola, stipendi docenti ultime notizie 3 luglio: ecco le parole del ministro Bussetti

Gli stipendi dei docenti italiani sono al di sotto della media europea. Per le comparazioni bisogna tener conto della differente durata dei calendari scolastici e del monte orario annuale di lezione.

Stipendio docenti europei a confronto

I dati Ocse del 2017 evidenziano che il nostro paese rimane al di sotto della media europea di oltre 1000 euro per lo stipendio minimo e di oltre 7000 euro per quello massimo.
Gli stipendi dei docenti della Germania sono circa il doppio ma il divario con il Lussemburgo è ancora maggiore .
Gli stipendi inferiori all’Italia sono quelli di Grecia, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Estonia e a chiudere la Lettonia.
Leggi la tabella con la comparazione degli stipendi dei docenti in Europa.

Orario di lavoro docenti europei a confronto

Dai dati Eurydice, si evince che l’orario di lavoro dei docenti italiani non è nettamente inferiore a quello dei colleghi europei: le ore di lezione settimanali in Italia sono di poco superiori alla media europea sia nella scuola primaria (24 contro 19,6) che nella secondaria di secondo grado (18 contro 16,3) e simili nella secondaria di primo grado (18 contro 18,1).

Potrebbe interessarti:  Decreto salvaprecari, l'opinione dei docenti: il sondaggio

La media europea delle ore annuali di insegnamento è di 794 nella primaria, 712 nella secondaria di primo grado e di 662 nella secondaria di secondo grado. In Italia il monte orario annuo per i docenti della primaria è di 752, mentre per la secondaria è di 616.

Anno scolastico europeo a confronto 

Dal rapporto di Eurydice “The Organisation of School Time in Europe. Primary and General Secondary Education 2018/19” si evince che la struttura dell’anno scolastico varia nei paesi europei. In Danimarca e Finlandia la scuola inizia prima.

Il numero di giorni scolastici varia dai 156 in Albania ai 200 in Danimarca e Italia. In circa la metà dei paesi l’anno scolastico conta 170/180 giorni; in 17, il numero varia tra 181 e 190 giorni.