Università: corso di perfezionamento di Economia finanziato da UE
Università: corso di perfezionamento di Economia finanziato da UE

Il professor Gianluca Bellomo, docente di Istituzioni di Diritto pubblico presso il Dipartimento di Scienze giuridiche e sociali dell’Università degli studi Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara è ufficialmente coordinatore del corso di perfezionamento in ‘La Didattica del Diritto e dell’Economia nel processo di integrazione europea’. Le iscrizioni al corso sono ufficialmente aperte.

Università Gabriele D’Annunzio: un corso finanziato dall’Unione europea

Il corso in questione propone agli interessati i temi di innovativi metodi didattici applicati ai tempi del diritto e dell’Unione Europea. Ci teniamo a precisare che il corso, finanziato dalla stessa UE, è totalmente gratuito. Si tratta di uno dei più pregevoli percorsi di studio appartenenti al progetto europeo ‘Let’s teach the European Union’.

Le dichiarazioni del professor Bellomo

Il corso riconosce 21 CFU e sarà tenuto dai docenti dell’ateneo di riferimento, più altri luminari provenienti da diversi paesi dell’Unione Europea, come Spagna e Francia. Il professor Gianluca Bellomo ha dichiarato al riguardo: “L’operazione di complessa ingegneria ‘amministrativo-scientifico-didattica’, che ha consentito il connubio tra il progetto europeo ‘Let’s teach the European Union’ e la creazione di un apposito corso di perfezionamento universitario sull’innovazione didattica, ha consentito di porre in essere un’operazione dove la messa a sistema delle due iniziative ha prodotto la creazione di un valore aggiunto per tutti gli attori coinvolti nettamente superiore alla somma del valore delle due azioni prese singolarmente…’.

Potrebbe interessarti:  Scuola, decreto Miur per 6679 posti Scienze Formazione Primaria: la suddivisione per Università
telegram-scuolainforma-336x280

Il professor Bellomo ha in seguito concluso segnalando un piccolo successo: il contributo scientifico presentato dall’università G. D’Annunzio (riguardante al possibile uso innovativo dei finanziamenti europei allo scopo di favorire l’innovazione didattica tramite la conoscenza delle tematiche giuridiche-economiche) è stato riconosciuto come pubblicabile.

A deciderlo il comitato scientifico del Centro interuniversitario GEO nell’ambito della CRUI (Conferenza dei rettori d’Italia) svoltasi lo scorso Ottobre presso l’università di Bari. L’Università D’Annunzio continua a lavorare per garantire iniziative totalmente gratuite a favore del proprio territorio, dimostrando eccelse visioni strategiche, tramite la proposizione di iniziative innovative.