Da oggi 23 Marzo riparte un importante progetto per la Dislessia: ‘My Story’. Un progetto promosso dall’Associazione italiana dislessia per dare voce ai giovani dislessici.

Nel corso dell’anno sono previsti una serie di incontri con protagonisti ragazzi dislessici. Un’importante esperienza per coinvolgere ragazzi e bambini, al fine di sensibilizzarli su argomenti importanti quali l’inclusione sociale e scolastica.

Dislessia: gli incontri di MyStory

E’ importante dare voce ai milioni di giovani dislessici presenti in Italia, in quanto la conoscenza di tale realtà può costituire uno stimolo propositivo per tutti i ragazzi, con una identità ancora in costruzione. Gli incontri di MyStory 2019 sono previsti fino al mese di maggio. Poi pausa. In seguito, ci sarà un secondo tour da ottobre a dicembre.

telegram-scuolainforma-336x280

Le città coinvolte sono le seguenti: Rovigo (RO) il 23 marzoTaranto (TA) il 29 marzoMatelica (MC) il 30 marzoCastiglione delle Stiviere (MN) il 30 marzo 2019Massa Carrara (MS) il 13 aprileCrotone (KR), Caserta (CE) ed Enna (EN) nel corso di maggio (la data esatta è ancora da definire).

Gli incontri si strutturano, nel corso dell’anno, attraverso la testimonianza di vari giovani dislessici che raccontano la loro esperienza, condividendo riflessioni e vissuti riguardanti i DSA che, si stima, interessino circa due milioni di persone in tutto la Penisola.

Che cos’è l’AID

L’AID nasce con l’obiettivo di sensibilizzare su una realtà quale la dislessia evolutiva, che in Italia si stima interessi due milioni di individui. L’Associazione Italiana Dislessia conta 18 mila soci e 98 sezioni attive distribuite su tutto il territorio nazionale.

Tale entità agisce per approfondire la conoscenza dei Disturbi Specifici di Apprendimento, tramite l’accrescimento degli strumenti, la promozione della ricerca, risolvere le problematiche dei DSA e migliorare la metodologia nelle scuole.

L’associazione è aperta a genitori e familiari di bambini dislessici, agli insegnanti, ai tecnici e ai dislessici adulti. Qui di seguito vi proponiamo il comunicato stampa originale dell’evento.

Comunicato stampa AID