Diploma Magistrale

I Diplomati Magistrali ante 2001/02 hanno scritto questa lettera che riproponiamo integralmente.

notizie-scuola-banner-300x250

Salve,

Loading...

siamo Maestri e Maestre/i DM (Diplomati Magistrali ante 2001/02).

Scriviamo a questa redazione perché Vogliamo che la nostra voce, ma soprattutto le nostre ragioni, vengano ascoltate.

Sono anni ormai che la questione tiene banco ma a tutt’oggi resta irrisolta. Siamo vessati da molteplici disparità da parte della Giurisprudenza e della Politica che, invece di risolvere, hanno ancor di più complicato la questione.

Questo Governo sarà l’artefice del più grande licenziamento di massa mai visto nella storia.

Oltre 50000 maestre/i perderanno il posto che ricoprono.

Il Diploma Magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002 è abilitante all’insegnamento sia per la scuola Primaria che dell’Infanzia. Ad oggi i DM sono reputati idonei al precariato, alla supplentite, ma non al posto fisso, il così agognato ruolo.

L’unica soluzione percorribile era riaprire le Gae, graduatorie ad esaurimento, che permettono di raggiungere il ruolo.

Ad oggi 6000 DM hanno ottenuto il ruolo e solo per questione di fortuna, il restante no, perché la Giurisprudenza ha deciso così.

Le disparità vigenti sono :

  • Chi in Gae a titolo definitivo e chi no;
  • Chi fu ammesso con riserva e chi no;
  • Chi ha ricorso e vinto al Gdl (non appellato) e chi condannato dallo stesso tribunale a pagare le spese processuali;
  • Chi è in seconda fascia d’istituto con bonus di 42 punti per l’abilitazione perché ha vinto un ricorso per l’equiparazione del punteggio con Sfp e chi con 6/12 punti:
  • Chi partecipa ad un concorso non selettivo e chi invece dovrà partecipare ad un concorso Super selettivo con ben 3 prove.

DISCRIMINAZIONE SENZA PRECEDENTI NELLA STORIA ITALIANA E PROBABILMENTE MONDIALE !

Non ne possiamo più, quindi è giusto che se ne parli. La questione DM non può tener banco solo nel periodo delle elezioni.

Cordialmente porgiamo e rimaniamo in attesa di un Vostro riscontro positivo.